La “Colopi”, nata da un fornaio

by -
0 621

SEDE STORICA La Colopi Vito Antonio srl: sorta nel 1899, è stata premiata per la sua longevità

Galatone. “Tradizione non è culto delle ceneri, ma custodia del fuoco.” È con queste parole del compositore Gustav Mahler che Francesco Lenoci, docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha introdotto la sua relazione nell’ambito degli eventi celebrativi dei 150 anni di storia delle Camere di Commercio d’Italia.

Tra le più antiche anche la “Colopi Vito Antonio srl”, azienda che produce  concimi e feritilizzanti, che ha ricevuto in premio diploma e medaglia, attestato della storicità e della longevità della propria attività nel corso di una cerimonia svoltosi di recente al teatro Paisiello di Lecce.

Per iniziare a parlare della ditta Colopi, si deve andare molto indietro nel tempo, precisamente al 1899, anno in cui Luciano Colopi decise di abbandonare l’attività di fornaio, che svolgeva con i suoi genitori, per intraprendere quella di trasportatore di merci e vendita di cereali, attività che all’epoca veniva svolta con i carri trainati dai cavalli. La sede era in via XX Settembre a Galatone ed operava in tutta la provincia.

Quattro dei suoi 14 figli continuarono negli anni seguenti l’attività, aprendo l’azienda anche alla commercializzazione di prodotti per l’agricoltura, alimentari e mangimi. Nel 1986 venne poi chiusa la ditta individuale in seguito alla nascita ufficiale della ditta Colopi Vito Antonio società a responsabilità limitata, che ancora oggi opera a Galatone, in via Tenente Sabato.

Il premio della Camera di Comemrcio rivolge l’attenzione proprio a imprenditori e aziende, di piccole e medie dimensioni, che con impegno e sacrifici continuano a segnare la storia dell’economia italiana in una fase difficile per il sistema produttivo locale e nazionale. Questi esempi di longevità economica sono uno stimolo per tutti ad impegnarsi per la ripresa. Fare sistema con il contributo di esempi positivi contribuisce a guardare con senso di responsabilità alle opportunità di ripresa del territorio.

SR

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!