“Forza Italia a me non interessa”

A._Montonato foto nuova e preferitaTAURISANO. Sono passati più di tre mesi da quel 16 giugno in cui si è tenuto il congresso Pdl cittadino che ha visto l’elezione come coordinatore di  Lina Normanno (con sette consiglieri), e all’opposizione la componente minoritaria, riconducibile alla Destra e  ad Antonio Montonato con quattro consiglieri e guidata da Maria Angela Treglia.

Il congresso è arrivato  a quasi due anni dalle ultime amministrative in cui per controverse vicende la destra non fu ammessa alla competizione. Al congresso, quindi, è stato eletto un   nuovo direttivo, aria di rinnovamento e alla ribalta  nomi nuovi. Di quelli che avevano dominato la scena negli anni scorsi, nemmeno l’ombra.

Intanto il Pdl non c’è più, è ritornata Forza Italia, un elemento nuovo, destinato ancora a cambiare la geografia politica.  Lo sottolinea Antonio Montonato, leader storico della destra taurisanese  e del movimento “La città”  « Parlo a titolo personale – dice – ma Forza Italia non mi interessa. Non so più chi sono; fonderò un movimento politico locale disponibile a destra o a sinistra secondo i programmi e le persone che devono essere uomini onesti e competenti, alla Guidano, per intenderci (Luigi Guidano è stato sindaco prima dell’attuale Lucio Di Seclì). Convocherò a breve gli amici della “Citta” (i tesserati erano 150) e farò qualcosa di nuovo con uomini onesti e competenti». Quella di Montonato in seno alla destra non è l’unica posizione, già Roberto Tundo si è espresso in questo senso. E intanto il Pdl e la cordinatrice Normanno? «Non mi esprimo – dice – prima di sentire il direttivo». Non si esprime nemmeno sulla recente virata del Pdl a Forza Italia, prima di sentire il direttivo. «Che non è stato ancora convocato dopo l’elezione – rincalza Montonato – e ancora non c’è nemmeno una sede»

 

Commenta la notizia!