Un ritratto di Flavio & Frank per la nuova Yamaha

by -
0 1249

I fratelli Sabato: sono stati scelti per la nuova campagna pubblicitaria della famosa casa di moto

Matino. Vanno sempre più forte i fratelli Sabato, ora più che mai, in sella alla Yamaha XJ6. Si tratta dell’ultimo progetto fotografico realizzato da Flavio e Frank, che direttamente da Matino, hanno polverizzato la concorrenza mondiale aggiudicandosi la campagna pubblicitaria della famosa casa motociclistica, per decisione della più importante agenzia del settore, la “D’Adda, Lorenzini, Vigorelli Bbdo” di Milano.

Il loro scatto sintetizza il concept della nuova moto, espresso attraverso la tecnica che più identifica i due fotografi: «Noi siamo fortemente caratterizzati dallo stile fotografico del ritratto – dice Flavio – ovviamente in base ai diversi lavori adottiamo forme diverse, ma nasciamo come ritrattisti e puntiamo al fatto di essere riconoscibili in ciò che facciamo».

Molti dei loro lavori stanno diventando biglietti da visita per quella che ormai è una carriera in ascesa, a partire dal settore  musicale, intrapreso per passione e oggi divenuto un vero e proprio lavoro a tempo pieno che vanta la collaborazione con artisti nazionali come Negramaro, Caparezza, Malika Ayane, Daniele Silvestri. Oltre alla musica, tanti altri sono i settori che via via stanno richiamando la loro attenzione e in cui si sono già fatti notare, dalla  pubblicità, all’abbigliamento, sino ad arrivare alle ultime proposte che coinvolgono il campo dell’editoria e del video maker, come spiega Francesco

«Cerchiamo di riportare nei video, luci e tecniche che utilizziamo nella fotografia ed abbiamo già realizzato alcuni video musicali e pubblicitari»: nuovi orizzonti quindi per Flavio e Frank, alla ricerca continua di uno stile personale, che prende forma da solide convinzioni «È un mestiere da cui non stacchi mai – dice ancora Flavio – perché la creatività va allenata in ogni occasione e anche il confronto con altri professionisti è fondamentale». Come dire, oltre alla foto c’è di più, secondo Frank: «Il mezzo è l’ultima cosa, la differenza è data dal dettaglio, dall’attenzione ai particolari frutto anche dell’esperienza che permette di trovare quel qualcosa in più che fa la differenza».

MAQ

Commenta la notizia!