Donatori in festa tra celebrazioni e nuovi impegni

di -
0 793

Il direttivo Fidas e Vittorio Pisanello con la medaglia d’oro

Sannicola. Con una messa celebrativa e poi un pranzo al ristorante Ponticello dove avverrà la premiazione dei donatori più generosi: è questo il metodo che l’associazione Fidas di Sannicola ha scelto per ragionare e discutere intorno al proprio lavoro e ai propri risultati.

«Donare è importantissimo – commenta la presidente Antonella Sorrentino – perché il sangue, nonostante gli sviluppi della scienza non si riesce ancora ad ottenerlo in laboratorio, per cui averne o non averne a disposizione in ospedale può fare la differenza tra la vita e la morte di un paziente. Una volta l’anno, come in questa occasione, ci ritroviamo per festeggiare noi stessi e l’impegno che prendiamo per salvaguardare la vita di uno sconosciuto, che potrebbe essere nostro amico o qualcuno che proviene dall’altra parte del mondo».

Si chiama Vittorio Pisanello, il donatore più generoso che ha fatto ben 75 donazioni e sarà insignito della medaglia d’oro. Seguono Sergio Tarantino e Luigi Scorrano che con 50 donazioni riceveranno la targa celebrativa. Gabriele Sances, Antonella Sorrentino, Pierluigi Caputo con 30 donazioni meritano la medaglia d’argento, mentre Francesca Pisanello, Silvana Marcuccio, Saverio Gioffreda, Luciano Ciricugno, Pietro Buccarella con 15 donazioni ricevono la medaglia di bronzo.

Un diploma certifica i meriti anche di Lucilla Tarantino, Marco Scorrano, Gerardina Russo, Nicola Quito, Fabrizio Palese, Roberta Napoli, Floriano Manta, Michele Ingrosso, Fabiola Febbraio, Maria Silvana Epifani, Marilena De Stasio e Maria Grazia Bove con 7 donazioni. «Il nostro impegno – continua la presidente – a favore della pratica della donazione del sangue soprattutto da parte dei giovani prosegue poi il 22 dicembre in cui il Babbo Natale Fidas sarà nelle scuole a distribuire dolci e a parlare di donare il sangue alle giovani generazioni. Ci vestiremo “natalizi” e, accompagnati da chitarra e fisarmonica canteremo ai bimbi i canti di natale. Nella stessa giornata visiteremo anche il centro anziani portando la musica e i panettoni».

                                                       MCT

Commenta la notizia!