Fiamme sulla barca in visita alle grotte: paura per 47 passeggeri

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – Mattinata movimentata per i 47 passeggeri a bordo dell’imbarcazione sulla quale è scoppiato un incendio nel corso della visitavano alle grotte di Leuca. Il barcone, partito da Torre Vado per la consueta escursione, è stato interessato da un principio di incendio nei pressi della Grotta del Drago, a  causa di un’avaria in sala macchine che rischiava di estendersi all’intera imbarcazione. Da qui la chiamata di soccorso all’Ufficio locale marittimo di Leuca della Guardia costiera prontamente intervenuto con una delle sette motovedette inserite nel dispositivo previsto dalla Capitaneria di porto di Gallipoli per pattugliare il litorale ionico-salentino in questo week-end, unitamente alla motovedetta Sar partita dal porto di Leuca.

Passeggeri in salvo, comandante denunciato Tutti i 47 passeggeri, tra i quali 20 bambini, sono stati tratti in salvo grazie al trasbordo su altre imbarcazioni e condotti nel porto di Leuca. L’imbarcazione, rimorchiata nel porto di Torre Vado (Morciano di Leuca), nei prossimi giorni sarà sottoposta ad ispezione per stabilire le cause dell’incendio. Il comandante dell’imbarcazione, oltre ad essere sanzionato con tre verbali amministrativi per aver imbarcato più persone di quante autorizzate, per non aver comunicato il numero dei passeggeri presenti a bordo, e per aver navigato con a bordo una persona in meno di equipaggio, è stato deferito all’autorità giudiziaria per inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione. I documenti di bordo sono stati ritirati e da parte dell’Autorità marittima sarà pure avviata l’inchiesta sommaria per stabilire le cause dell’incidente, come previsto dal Codice della navigazione.

Commenta la notizia!