«Emozione unica»

by -
0 1313

La banda sul palco della “Notte della Taranta 2012”

Racale. Una serata da ricordare e da raccontare alle future generazioni. Sabato 25 agosto, sul palco della Notte della Taranta di Melpignano, 25 musicisti della banda Città di Racale si sono esibiti davanti a circa 120mila persone (e due milioni davanti a tv e web). Un evento storico per l’orchestra racalina che ha preso la scena verso mezzanotte e mezza suonando tre brani di repertorio. Prima la “Marcia Ticinese”, un classico per musica bandistica, poi il brano simbolo dell’orgoglio salentino, quel “Kalinifta” che ha mandato in estasi l’oceanico pubblico accorso per l’occasione. La chiusura è stata affidata a “Kalashnikov”, in onore del maestro concertatore della XV edizione del festival, il musicista bosniaco Goran Bregovic.
«È stata un’emozione unica – confessa il cornista e veterano Gianni Coronese – non avevamo mai provato un brivido simile, anche se le prove generali del giorno prima ci hanno fatto prendere confidenza col palco e col pubblico». L’esibizione di Melpignano è il punto finale di un lungo percorso di preparazione all’evento: «Con il maestro Bregovic siamo subito entrati in sintonia – nota Coronese – tra le nostre bande c’è una certa affinità di fondo anche se la tradizione balcanica è più orientata verso l’improvvisazione. Quella appena vissuta sarà un’esperienza da sfruttare nel futuro, per arricchire il nostro repertorio, magari aprendoci maggiormente verso nuovi generi per attirare anche i più giovani». Poi, un giudizio sull’edizione 2012 del concertone: «È stata all’insegna della contaminazione musicale, un aspetto importante che, a mio avviso, andrebbe ripetuto». L’Amministrazione comunale di Racale, rappresentata dal sindaco Donato Metallo e dal consigliere Daniele Renna, ha voluto conferire al gruppo una targa ricordo per fissare nel tempo una serata da incorniciare: «Siamo stati orgogliosi – ha dichiarato Metallo – che la nostra banda abbia suonato in occasione di un concerto così importante. Con questo gesto abbiamo voluto porgere il ringraziamento della nostra Amministrazione e dell’intera comunità verso un gruppo di bravissimi artisti che ha portato in alto il nome di Racale in Italia e nel mondo». È allo studio un “abbraccio collettivo” con la cittadinanza.

Chi c’era alla “Notte”:

Flauti: Raffaella Caracuta e Claudio Gravili
Clarinetti: Antonio Monterosso, Renato Caracuta, Adriano Iurlaro, Alberto Serra, Daniela Fiorentino e Francesco Carlino
Oboe: Marco Corsano
Sax: Fulvio Palese, Julio Terragno, Antonio Frascerra e         Carlo Gioia
Trombe: Roberto Manzo, Pietro Gioia e Davide Leopizzi
Corni: Gianni Coronese e Giordano Coronese
Trombone: Giuseppe Prenna
Tube: Giovanni Piro e Walter De Lorenzis
Percussioni: Rosario Lombardo, Francesco De Pascalis e Luca Rillo
Direttore artistico: Diego Gira

Marco Montagna

 

Commenta la notizia!