Ecosistema scuola: classe A per l’istituto di Uggiano la Chiesa, entrato nella top ten nazionale

Uggiano La Chiesa – La Scuola dell’infanzia di Uggiano è stata selezionata tra le migliori dieci “buone pratiche” in Italia da Legambiente Napoli nell’ambito del progetto Ecosistema scuola. Per questo il Comune è stato invitato a Napoli al primo Forum ecologista sulle scuole di Legambiente il 18 ottobre prossimo. Vi parteciperà una delegazione dell’Amministrazione comunale, e guidata dal Sindaco Salvatore Piconese,  il dirigente scolastico Luigi Moscatello,  rappresentanti dei genitori, dei bambini accompagnati d una docente.

Si tratta del primo forum ecologista su processi e strumenti innovativi per la sicurezza e la qualità degli edifici e dei servizi scolastici organizzato dall’associazione ambientalista a livello nazionale. La giornata dell’incontro napoletano prevede una serie di riunioni tematiche riguardanti il mondo della scuola; Uggiano parteciperà alla sessione “L’ambiente di apprendimento. Qualità, servizi, vivibilità e benessere a scuola” per presentare il dossier sulla scuola dell’infanzia di Casamassella, frazione del paese, che ha per titolo “Scuola in classe A, senza gas radon e senza legionella”.

L’Amministrazione comunale, lo scorso mese, ha inaugurato il nuovo edificio scolastico (dopo i lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica) con una cerimonia di intitolazione del plesso a Don Tonino Bello. L’edificio scolastico risulta tra le prime scuole d’Italia in classe energetica A, e l’unica, invece, a livello nazionale ad aver eliminato il gas radon e il rischio di legionella. Nella sessione ci saranno, oltre ad Uggiano, anche le delegazioni dei sindaci di Casal di Principe, Renato Natale, e di Caggiano, Giovanni Caggiano, i quali parleranno delle loro esperienze inerenti i beni confiscati alle mafie dati in dotazione alle scuole e delle collaborazioni tra scuole e territorio per la realizzazione di mense scolastiche a km Zero.

Siamo onorati dell’invito che ci ha rivolto Legambiente. La nostra scuola – è il commento del Sindaco Piconese – è stata selezionata tra le prime 10 “buone pratiche” a livello nazionale, per la riduzione dei consumi di energia, per l’utilizzo delle fonti rinnovabili, per l’abbattimento del 90% delle emissioni di CO2 in atmosfera e per aver eliminato completamente il gas radon e il rischio di legionella. Andiamo a Napoli per presentare un “modello” di scuola: nuova, efficiente, confortevole ad impatto ambientale pari a zero”.

Commenta la notizia!