Due Comuni una malattia: le gambe molli

di -
0 438

Fernando D'Aprile, direttore di PiazzasalentoIl Piano di zona di Gallipoli e di altri sette paesi arranca con un ritardo spaventoso e irrecuperabile. Si è formata negli anni una montagna di denari – 6 milioni di euro – destinata a portare sollievo ai meno fortunati, come si dice, o ai più disgraziati, com’è.

A Casarano (più sei centri), lo stesso piano scaturito dalla stessa legge madre – la 328 del 2000 – non è che corra incontro a disabili, allettati, persone sole e malmesse, ragazzi a rischio, ma almeno una buona metà di servizi è attiva e qualcuno respira un po’ meglio.

Le casse comunali di Palazzo Balsamo scoppiano di salute, con avanzi milionari, vuoi per i limiti alle spese imposti dal patto di stabilità, vuoi anche per gli introiti assicurati da multe e parchimetri e nonostante i tagli statali. A Palazzo dei domenicani, invece, un giorno sì e l’altro pure, si paventa la dichiarazione ufficiale di dissesto: troppe uscite rispetto alle entrate, ridotte anche qui per le difficoltà statali.

In entrambi i Comuni c’è ora un commissario a causa del fallimento delle classi dirigenti locali. E questa è la nota più preoccupante.

Commenta la notizia!