Don Antonio Rizzello, sacerdote per 70 anni. Festa a Nardò

don Antonio rizzelloNARDÒ. È stato festeggiato il  23 dicembre nella “sua” parrocchia, la “Beata Vergine del Carmelo”, dove è stato parroco dal 1949 al 1997. Parliamo di don Antonio Rizzello, classe 1919, che lo scorso 23 dicembre ha festeggiato  i suoi primi settant’anni di sacerdozio in quella che è comunemente nota come Chiesa del Carmine. Per l’occasione a celebrare la messa è stato il vescovo della diocesi Nardò-Gallipoli, monsignor Fernando Filograna. A seguire la cerimonia c’erano anche amici ed ex parrocchiani di don Antonio. Aveva le idee chiare sin da bambino, questo sacerdote 95enne nato a Galatone. Terminate le scuole elementari confida infatti ai genitori la sua vocazione sacerdotale. Arriva così l’ingresso in seminario: è il 1931. E sarà quella la sua università, tra Molfetta e Viterbo. Viene ordinato sacerdote nel dicembre del ’44, nei giorni in cui le truppe americane bloccavano le avanzate tedesche, in piena seconda guerra mondiale.
Quello di don Antonio Rizzello è un curriculum lungo quasi un secolo: rettore del Seminario neretino, segretario del Vescovo, giudice diocesano, ma soprattutto parroco a Nardò fino al 1997. Nel frattempo dal 2009 continua a celebrare la messa nella Chiesa del Carmine, circondato dall’affetto dei sacerdoti e fedeli di diverse generazioni. Sono stati infatti tantissimi i parrocchiani cresciuti durante il suo ministero. Qualcuno racconta addirittura di aver ricevuto da don Antonio battesimo, cresima e matrimonio, fino a far celebrare da lui il matrimonio dei propri figli.

Commenta la notizia!