Docufilm su capitan Sturno, il brigante gentiluomo

by -
0 725

Parabita. La storia e la figura di un parabitano del secolo scorso saranno l’oggetto di un documentario che si girerà prossimamente tra Parabita, Nociglia, Lecce, Scorrano e Avetrana.

“Il brigante gentiluomo” Rosario Parata, classe 1831, ex sottoufficiale dell’esercito borbonico, conosciuto con il nome di battaglia di “Capitan Sturno”, sarà infatti il protagonista di un progetto sul brigantaggio meridionale curato dalla casa di produzione cinematografica “Schicchera” di Roma, diretta da Leonardo Baraldi ed Eleonora Sarasin e finanziato dalla “Apulia film commission”.

Sturno, leader dei briganti salentini e capo di una banda composta da una sessantina di elementi in rivolta per i disagi economici e sociali del Meridione subiti dopo l’unificazione d’Italia del 1861, fu una figura del tutto originale. Non è la prima volta, infatti, che il mondo dell’arte e della cultura ripropone la sua controversa figura. La sua condotta arrogante ma onesta, la sua vita avventurosa e la sua morte in carcere per cause ancora incerte, erano già state messe in scena da uno spettacolo del Laboratorio teatrale “Prosarte” di Lecce a cura di Mino Castrignanò  e ripercorse in un libro dello storico parabitano Aldo D’Antico, all’interno della collana “Documenti” (Il Laboratorio editore).                                                                                                                        

DP

Commenta la notizia!