Dicono di noi che saremo famosi…

di -
0 656

COSE BUONE E BRUTTE. L’esperto Antonio Caprarica, amante che non nasconde i difetti

Gallipoli. «Una cosa negativa sul Salento? Ci vengo poco, devo venirci più spesso»:  ecco cosa non va per l’autore-attore-comico Dario Vergassola,  uno che non la manda a dire, sfrontato ed irriverente com’è. Di passaggio ad Alliste il ligure doc ha dimostrato di avere le idee chiare: «Dico da tempo che voi salentini credete di essere indietro di 10 anni, invece siete avanti di 20, solo che non ve ne accorgete e noi (i settentrionali, ndr) ne approfittiamo! Spero proprio che ci sia una migrazione di ritorno…».

“Ospitali doc” per la Rocca e Vecchioni

Non è mancato a Lido Pizzo di Gallipoli neppure quest’anno Roberto Vecchioni, cantautore milanese di qualità, che dice di scegliere sempre “mete interessanti”: Alla “Gazzetta del Mezzogiorno” ha confidato: «Agli inizi ci venivo con Massimo D’Alema, c’era pure Gianni Morandi (anche lui ha soggiornato nella stessa località, ndr), ho ricordi bellissimi; poi ho scoperto Oranto, che adoro. Ma mi piace anche l’interno i paesini, le feste, le fazende come chiamo io le masserie, la gente educata». «Adoro il carattere gioviale e l’ospitalità di questa gente», sembra farli eco da “Nuovo Quotidiano di Puglia” Stefania Rocca, attrice di casa nel Salento. torinese trapiantata a Roma.

Elogi e promozioni sono piovute sul Salento da una lunga serie di pubblicazioni, dallo speciale “Puglia Felix” del diffuso settimanale “L’Espresso” alle riviste specializzate “AD Architectural digest” e “Gardenia”, a “Meridiani”, “qui Touring”, “Traveller” per turisti, e così via.

Troppe lodi? Nessuna preoccupazione: a ristabilire l’euilibrio ci pensano pugliesi e salentini autentici e d’adozione. Mingo De Pasquale (con Fabio fa “Striscia la notizia”) si dice molto legato a Gallipoli e Leuca e convinto che “se il Salento arrivasse ad avere quella marcia in più, non parleremmo più di tendenza ma di una consacrazione definitiva”.

PATRIMONIO DA CURARE. Gianni Ippoliti chiama ad un maggior rispetto del patrimonio che ci circonda

Gianni Ippoliti, altro volto noto della tv e residente a Lecce con la compagna: «C’è il mare, prezzi accessibili, voli a basso costo… però manca la giusta attenzione per il patrimonio che ci circonda». Se la comunità salentina “lavorasse” per il turismo avrebbe trovato anche l’antitodo all’alta disoccupazione. Infine Antonio Caprarica, giornalista e scrittore che ha girato mezzo mondo: tante cose buone (cambiamenti positivi, iniziative di qualità) ma anche cose brutte (strutture di accoglienza turistica   non all’altezza, igiene e urbana e stato del territorio non adeguati, aeroporto di Brindisi scollegato da Lecce e ancor di più dal Basso Salento).

Commenta la notizia!