Dal vivaio agli stadi

by -
0 1823

CASARANO. Dai polverosi campi di provincia agli stadi di prestigiosi club. È la storia che accomuna tre ragazzi di Casarano che si stanno affermando nel calcio che conta. Leonardo Zocco (classe ’95) e Lorenzo Mazzeo (’96), entrambi cresciuti della società “Vilù Casarani”, sono appena approdati, rispettivamente, al Lecce e al Potenza.

Mazzeo, difensore sinistro di grandi doti tecniche, fisiche e caratteriali, si era già fatto notare lo scorso anno quando,  in prestito al Racale, ha collezionando 28 presenze da titolare e attirando l’attenzione di molte squadre di Eccellenza e persino dell’Atalanta.  Il ragazzo ha optato per Potenza, considerata la scelta migliore sia in virtù dell’ottimo lavoro svolto dalla società lucana sui ragazzi, sia perché si tratta di un club ambizioso che punta a vincere il campionato di Eccellenza. Zocco, invece, è un esterno alto o seconda punta dotato di fantasia, velocità e spiccato senso del gol. Viva soddisfazione espressa dallo staff tecnico della società, composto da Osvaldo Prete, Alessandro De Noto, Cosimo Casarano, Ippazio Prete e Matteo Arcera. «Siamo contenti ed orgogliosi di questi due ottimi ragazzi dei quali sentiremo parlare ancora», fanno sapere i tecnici della Vilù Casarani, la società presieduta da Vergari Elisa che proprio in questi giorni ha ceduto anche Alessandro Urso (classe ’94) all’Ostuni.

Dopo un vita legata ai colori giallorossi leccesi, dalle giovanili a qualche apparizione in prima squadra, Matteo Legittimo (classe ’89) è, invece, approdato al Parma, anche se la società emiliana, dopo aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni del terzino, scrivendo la parola fine al lungo rapporto, deterioratosi negli ultimi tempi, tra il sodalizio salentino e l’atleta casaranese, lo ha prestato al Grosseto, squadra che milita nella Prima divisione di Lega Pro. Con la formazione toscana, Legittimo ha già disputato due partite, partendo sempre da titolare. D’altro canto, nonostante la giovane età, il difensore è un veterano della categoria, viste le oltre 80 presenze con le  varie maglie di Pistoiese, Paganese, Barletta, Salernitana, Sud Tirol e dello stesso Lecce.

Un’occasione da non sprecare per Matteo, per cercare di compiere il definitivo salto di qualità, dopo aver assaporato il gusto della maglia azzurra delle varie selezioni giovanili nazionali e quello della Serie B.

di Alberto Nutricati e Lucio Protopapa

 

Commenta la notizia!