Dal "Sac" i primi soldi

by -
0 968

Il parco archeologico di Parabita

Sannicola. Attivi i primi bandi del Sac (Sistema ambientale e culturale) che permetterà ai 14 Comuni di cui Sannicola è capofila, di realizzare opere e servizi al fine di promuovere e rendere fruibili la cultura e l’ambiente e attrarre turismo interessato a questi beni immateriali. « I Sac – spiega l’assessore all’Urbanistica Stefano Bidetti – non sono nuovi piani e programmi ma costituiscono insiemi di beni e di attività che vengono valorizzati in modo innovativo attraverso, attraverso azioni di gestione integrata nel quadro di un percorso di sviluppo e attrattività territoriale condotta a livello locale e regionale. Riguardano i comuni di Alezio, Alliste, Aradeo, Collepasso, Gallipoli, Matino, Melissano, Neviano, Parabita, Racale, Sannicola, Seclì, Taviano, Tuglie, il parco naturale regionale Isola di S.Andrea e Litorale di Punta Pizzo, la Provincia e l’Università del Salento». Sono state indette le prime due gare: riguardano le aree archeologiche di Alezio e Parabita per 80mila euro e l’allestimento di un caffè attrezzato per la sosta dei ciclisti a Gallipoli per un importo di 45mila euro «Si tratta dei primi due bandi – conferma l’assessore – cui ne seguiranno altri, infatti, il Sac  “Salento di Mare e di Pietre” è stato organizzato partendo  dall’idea che il paesaggio costituisca il principale bene patrimoniale, ambientale, territoriale, urbano, socio-culturale e la principale testimonianza identitaria del territorio».

I siti Parabita e Alezio saranno valorizzati: tavole pittoriche e illustrative che descrivono paesaggi e scene dell’età del bronzo nel caso di Parabita, con annesso plastico del villaggio preistorico della Grotta delle Veneri; ad Alezio riproduzioni di corredi di sepolture messapiche e vetrine espositive per Alezio. Per entrambi i centri filmati didattici.  A Gallipoli sarà finanziato nel chiostro di San Domenico, il caffè per ciclisti con utensili, con banchetto di lavoro, pompa ad aria compressa ed altro per le bici.

Maria Cristina Talà

Commenta la notizia!