Com’eravamo a scuola, foto ricordo degli anni ’60

scuola-anni-60-per-rimpatriata-parabitaParabita.  Una foto in bianco e nero, ricordi di gioventù che non possono sbiadire e la voglia di ritrovare quei volti tanto familiari di quasi 50 anni fa. È nata così l’idea di organizzare una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola.

La fotografia risale alla metà degli anni ’60 ed è stata esposta,  per far sì che chiunque vi si riconosca possa dare la propria  adesione, nell’edicola di via Padre Serafino (“te sutt’a porta”, come la chiamano i parabitani). Ritrae una scolaresca di quarta o quinta elementare in compagnia del maestro Salvatore Seclì e sullo sfondo si riconosce il giardino della Oberdan di via Roma. Ma se il bianco e nero rende difficile decifrare bene il colore del nastro appuntato sul petto dei bambini, non così nei ricordi di chi sta aiutando a ricostruire il presente dei 26 alunni, per la maggior parte rimasti a Parabita e in 5 o 6 emigrati fuori regione in cerca di lavoro. Già una decina le conferme ricevute. Chi si riconoscesse nel ritratto può dare la sua adesione al numero di telefono 0833593000.

Quando era piccola, suo papà le ha insegnato a guardare al cielo senza vederci solo l’azzurro. Da grande ha capito, poi, che quelle immagini si potevano tradurre in parole. Un foglio bianco come un pentagramma senza righe né spazi per fare musica con le lettere. Laureata in Filosofia a Pavia, giornalista pubblicista, collabora costantemente con Piazzasalento da Giugno 2011.

Commenta la notizia!