Clima elettorale a Nardò: Frasca pronto per la Regione, altri in arrivo

NARDÒ. Aperta la corsa per la conquista di un seggio in Consiglio regionale. Da settimane, ormai, è evidente che l’ex consigliere provinciale e leader a Nardò di Forza Italia, Mino Frasca, ha deciso di tentare la corsa al Consiglio regionale, con la maglia di Fi o di liste collegate comunque a Raffaele Fitto.
Dalle parti del Movimento 5 Stelle, invece, il “Meetup Nardò-Amici di Beppe Grillo”, ormai unico rappresentante “grillino” in città dopo il divorzio polemico col gruppo che faceva riferimento ad Alfredo Ronzino subito dopo le Europee, propone la candidatura di Cristian Casili, già candidato proprio alle Europee con un risultato entusiasmante: 1488 voti in città (34mila nella circoscrizione Sud e sesto posto, a 500 voti circa da Pedicini, ultimo ad entrare nel Parlamento dell’Unione.

In una lista collegata al centrosinistra di Michele Emiliano  potrebbe trovare posto un altro “cavallo di razza” della politica cittadina: il consigliere provinciale e leader di “Città Nuova”, Giovanni Siciliano, candidato potenziale di una lista civica legata all’area della coalizione che fa riferimento al senatore Dario Stefàno. Proprio nel corso delle feste di fine anno appena trascorse, infatti, Siciliano è stato impegnato in un lungo tour in una diecina di comuni del Sud Salento, dove avrebbe stretto o consolidato contatti e accordi in vista di una possibile candidatura.
La partita dovrebbe vedere in campo anche “Italia Unica”, la nuova formazione politica varata dall’ex ministro Corrado Passera, “portata” a Nardò dall’ex sindaco e deputato, Rino Dell’Anna, il quale, però, non dovrebbe essere candidato per questa tornata. Non è escluso, invece, un suo “grande ritorno”, c’è chi dice come candidato sindaco, in occasione delle Amministrative del prossimo anno.

Commenta la notizia!