Chiamale emozioni. A Melissano un corso di formazione gratuito rivolto agli educatori

Il centro "Quintino Scozzi"

Il centro “Quintino Scozzi”

MELISSANO. Sarà presentato sabato 28 febbraio, dalle ore 15.30, nel centro culturale “Q. Scozzi” in Piazza Vecchia, il progetto formativo “Territorio, famiglia e droga – Educazione emotiva e formazione” curato dal Comune di Melissano in collaborazione con l’Università del Salento e col patrocinio di Regione Puglia, Ambito di Gallipoli, Provincia di Lecce e Istituto comprensivo di Melissano. Il responsabile è il dottor Luigi Giorgio Caputo.

Le premesse concettuali alla base del corso di formazione sono la difficoltà e la demotivazione degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado e i livelli di stress, fatica e disorientamento palesati, sempre di più, dai rispettivi docenti. Anche in famiglia la relazione tra figli e genitori è sempre più difficoltosa, mentre il confronto tra genitori e docenti sta diventando sempre più problematico. «Il progetto – si legge nella nota di presentazione – intende aiutare alunni, insegnanti e genitori a recuperare canali di comunicazione profondi ed efficaci, affinché bambini, preadolescenti e adolescenti crescano forti e autonomi». Obiettivo della “Didattica delle emozioni” è introdurre nelle consuete attività didattiche scolastiche “una serie di procedure, tecniche e strategie, validate e testate scientificamente, finalizzate ad aiutare gli alunni a individuare, gestire e modulare, nel modo più opportuno, le emozioni e il proprio mondo interno”. Il corso di formazione è gratuito, durerà 50 ore e si terrà nel centro culturale. È rivolto a docenti, psicologi, assistenti sociali, educatori e studenti iscritti al corso di laurea in Scienze della formazione. I lavori si chiuderanno il 6 giugno con un seminario che ospiterà il prof. Paolo Crepet, criminologo di fama internazionale, e il prof. Oronzo Greco, psichiatra e docente di criminologia all’Università del Salento. La frequenza al corso darà diritto a crediti formativi.

Alla presentazione del 28 interverranno il sindaco Roberto Falconieri, la dirigente scolastica Monia Casarano, il responsabile del progetto Luigi Giorgio Caputo, il parroco don Antonio Perrone e i professori Oronzo Greco, Angelo Massagli, Giuseppe Ponzi e Flavia Lecciso.

Commenta la notizia!