Che spettacolo con i matinesi

di -
0 886

Il presidente Fernando De Luca

Matino. Ufficialmente partita la stagione dell’estate matinese, inaugurata dallo spettacolo “Matinesi in piazza”, una kermesse di cantanti, attori, poeti, ballerini e tamburellisti tutti matinesi.

A portarla in scena tutto lo staff del “Piccolo teatro matinese”, un’allegra compagnia teatrale che ha sede a Matino e che da anni si esibisce in tutta la provincia con esilaranti commedie. Presenti alla serata, anche gli amministratori, il sindaco Giorgio Primiceri, l’assessore alla Polizia municipale Vittorio Inguscio, Johnny Toma, assessore ai Servizi sociali e il senatore Rosario Giorgio Costa e quest’anno, con la partecipazione speciale della scuola di canto “Dove c’è musica” del maestro Tony Frassanito.

“Matinesi in piazza” nasce 11 anni fa, come spiega il presidente della compagnia teatrale Fernando De Luca. «Io e mio fratello ci siamo chiesti quanti talenti potessero esserci in giro per Matino e abbiamo pensato di creare una manifestazione tutta dedicata a questi talenti». Come la signora Anna Maria Conte di Matino, abilissima sarta che ha realizzato una spettacolare esibizione presentando un abito da sposa del ‘400. Matinesi in piazza è quindi diventato un appuntamento fisso, una manifestazione itinerante che di anno in anno visita i vari quartieri del paese.

Una dolce voce ha apero lo spettacolo quella della piccola Preziosa Casto di soli due anni e mezzo che ha cantato l’inno di Mameli come tributo per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Subito dopo, condotti dai presentatori Antonio Cavalli e Natasha Castrignanò, cantanti, poeti e ballerini di ogni età si sono alternati sul palco. A fermarli solo un po’ di pioggia, non nuova per questa manifestazione.

«Ogni anno – racconta il presidente – con noi partecipa anche il Signore, con un po’ di pioggia, quasi fosse una benedizione». Pioggia che ha inevitabilmente causato qualche cambiamento sulla scaletta, per questo si pensa già ad organizzare un’altra serata che permetta a tutti coloro che non si sono esibiti di avere il loro meritato momento di gloria.

MAQ

Commenta la notizia!