Bullismo (anche in Rete): da Parabita il progetto rivolto all’Ambito sociale di Casarano

Parabita – Parte dall’associazione “Gestalt House” di Parabita, guidata dallo psicologo Luciano Provenzano (foto), la proposta per la realizzazione di un progetto educativo che punta a prevenire e a contrastare il fenomeno del bullismo. Mediante la formazione di una rete interistituzionale, organizzata con il partenariato dell’Ambito territoriale di Casarano, il programma “Stare insieme no bullismo” è patrocinato dall’Autorità garante dei diritti dell’ infanzia e dell’adolescenza della Regione Puglia. Ad essere coinvolta è l’aggregazione dei comuni di Casarano (capofila), Collepasso, Matino, Parabita, Ruffano, Supersano e Taurisano.

Prossimamente, i veri protagonisti saranno gli studenti degli istituti scolastici, i genitori, gli operatori delle professioni sanitarie e sociali e gli organi di polizia. Durante lo svolgimento del progetto, verrà attribuita particolare attenzione a tutte quelle forme di “prepotenza virtuale” attuate attraverso l’utilizzo di internet e delle tecnologie digitali conosciute con il termine di  “cyber bullismo”.  «Siamo pronti per promuovere iniziative collegate fra loro per informare, sensibilizzare e contrastare il bullismo» afferma Luciano Provenzano, presidente del laboratorio creativo per la comunicazione “Gestalt House”, Luciano Provenzano.

Commenta la notizia!