Home Authors Posts by Tommaso Stefanachi

Tommaso Stefanachi

248 POSTS 0 COMMENTS

Melissano – Anno nuovo e volti nuovi in casa Asd Volley Melissano “Tonio Manco”: la squadra si presenta ai nastri di partenza della stagione sportiva ormai alle porte con diversi cambiamenti importanti negli assetti societari e nella rosa.

Le novità ai vertici societari – La società pallavolistica, sorta nel settembre di due anni fa in ricordo del grande appassionato di volley Tonio Manco, ha visto un passaggio di consegne ai vertici della presidenza: è Beatrice Iavarone, infatti, il nuovo presidente, che riceve il testimone da Davide Stamerra, ora suo vice. La rivoluzione ha interessato da vicino anche l’ormai ex mister Luigi Caputo (approdato ad Acquarica del Capo) e i dirigenti Alessandro Alfarano, Willy Rosafio e Luigi Scozzi. L’ex capitano della squadra, Francesco Coletta, resterà invece nei panni di allenatore del settore giovanile. La nuova compagine, allenata da mister Rocco Carbone, ex guida tecnica del Volley Racale, militerà ancora nella I Divisione maschile, dopo aver sfiorato l’anno scorso la promozione in Serie D, sconfitta ai play-off dal Volley Alezio.

La nuova rosa, tra conferme, nuovi arrivi ufficializzati e altri ancora da definire, allo stato attuale è composta da: Gianluca Boccadamo, Francesco Spinelli, Francesco D’Urso, Ruben Morena, Daniele Fasano, Luigi Grimaldi, Elio Manzo, Tony Legittimo, Gabriele Fuso, Andrea Chiarillo, Giovanni Primavera, Lucio Villani e Marco Gianfreda. “L’entusiasmo è alle stelle per questa nuova stagione. C’è tanta voglia di fare e di programmare una cultura pallavolistica a Melissano, per realizzare il sogno del nostro grande amico Tonio – spiega il vice presidente Stamerra. – Abbiamo allestito una squadra che punterà a vincere il campionato per guadagnare finalmente la promozione in Serie D, sfuggitaci in passato solo ai play off”. Altra novità è il rafforzamento del settore giovanile che, attraverso un programma di collaborazione con la scuola, punterà molto sullo sviluppo della sezione “Minivolley”, i cui responsabili saranno Massimo Scozzi e l’educatrice Anna Picci.

Alliste – Si sono riaperte ieri le iscrizioni alla Sfilata della Solidarietà: la Band di Babbo Natale è alla ricerca di nuovi Babbi natale, elfi e majorettes che andranno ad animare quello che è ormai il più famoso evento itinerante tra i paesi del Salento. L’adesione alla manifestazione è del tutto gratuita: è possibile sottoscrivere la propria disponibilità presso la sede dell’associazione, sita in via Marangi (dietro la torre dell’Orologio), ad Alliste, dal lunedì al venerdì, tutte le sere dalle 19 alle 20,30.

Come da tradizione ben consolidata, l’appuntamento natalizio sarà finalizzato a continuare a sostenere economicamente l’associazione “Per un sorriso in più” che opera a supporto del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce: un progetto solidale che, dal 2011 ad oggi, ha contribuito con una donazione di ben 200mila euro.

“Ricominciamo nuovamente ad organizzare il nostro Tour, ma prima di tutto occorre formare il corteo che costituirà la Sfilata della Solidarietà, motivo per cui invitiamo quanta più gente possibile a venire ad iscriversi – spiega il presidente della Band, Antonio Cimino, eletto alcuni mesi fa – e sarà ancora una volta un’esperienza che, oltre ad aiutare i bambini affetti da gravi patologie, contribuirà alla nostra crescita personale. Dieci piazze del Salento ci aspettano e noi siamo pronti!”.

Questo il programma, salvo imprevisti: 1 dicembre Aradeo; 2 dicembre Casarano; 7 dicembre Taurisano; 8 dicembre Lecce; 9 dicembre Calimera; 15 dicembre Vernole; 16 dicembre Taviano; 20 dicembre Matino; 22 dicembre Ruffano; 23 dicembre Alliste; 29 dicembre Palmariggi. Il curatore dei rapporti con le diverse realtà che vogliono ospitare la Band è il fondatore ed ex presidente Giorgio Adamo.

Melissano – Un’estate ricca di premi e riconoscimenti per il poeta melissanese Stefano Giuseppe Scarcella: è di pochi giorni fa la notizia del riconoscimento al merito conferitogli dall'”Accademia internazionale di significazione poesia e arte contemporanea” nell’ambito dell’edizione 2018 del Premio Apollo Dionisiaco, organizzato in convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tre e con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, Roma Capitale, Regione Lazio e Anci.

Masterclass con Mogol e Alessandro Quasimodo – Ma non basta: Scarcella ha anche partecipato al X Festival della poesia “Il Federiciano”, svoltosi dal 18 al 26 agosto a Rocca Imperiale, in Calabria, dove ha ricevuto menzioni speciali al Concorso Cet Scuola Autori di Mogol e al Premio internazionale “Salvatore Quasimodo”. Nella stessa occasione, il poeta ha preso parte alla masterclass sulla Scrittura poetica in letteratura e musica alla presenza di Mogol, Alessandro Quasimodo e Giuseppe Anastasi, e ha declamato una sua poesia accompagnato dalla Melos Orchestra diretta dal maestro Francesco Finizio.

Da maggio ad agosto, Scarcella ha fatto incetta di premi in ogni dove: dal prestigioso concorso letterario “Argentario” in provincia di Grosseto (il 26 maggio), ai premi di poesia “L’Essere Armonia” di Assisi (il 9 giugno) e “Teresa Gala & Nicola Ventafridda” di Bitonto di Bari (23 giugno). Sue anche la targa speciale “Autore Salentino” al concorso di poesia “Un momento di…verso” a Surano (22 luglio), la menzione d’onore “per l’alto valore poetico” al concorso internazionale di poesia e letteratura “De Finibus Terrae” in ricordo di Maria Monteduro a Santa Maria di Leuca (27 luglio), e il premio al concorso “Versi sotto gli irmici” di Piaggine (provincia di Salerno, l’11 agosto).

Successi e nuovi progetti in cantiere – “Sono felicissimo per questo risultato complessivo ottenuto in pochissimi mesi, e per i tanti apprezzamenti che non ci si aspetta mai, ma che arrivano probabilmente per l’emozione che si riesce a nascondere dietro ogni parola seminata in ogni poesia – racconta il poeta melissanese. – Oltretutto, sono davvero fortunato ad aver collaborato con il maestro Alessandro Quasimodo e il direttore Giuseppe Aletti nel recente progetto ‘Alessandro Quasimodo legge i poeti italiani contemporanei'”. E prosegue: “La mia video-poesia dal titolo ‘La dove s’accendono poesie’, magistralmente interpretata dalla voce dell’attore e figlio del Premio Nobel per la Letteratura, pubblicata su youtube, ha registrato migliaia di visualizzazioni e centinaia di like. Sono numeri che fanno ben sperare, se solo si pensa che la poesia è il genere letterario meno letto ai giorni nostri. Sono fiducioso per ciò che faccio, continuo a farlo con più stimoli e sicurezze, e mi prometto di concedermi una pausa nel desiderio di riuscire a mettere in piedi uno spettacolo poetico-musicale per il 2019.”

Corigliano d’Otranto – Sarà il “Castello volante” a ospitare la prima presentazione della nuova raccolta di poesie di Vito Adamo, dal titolo “La costanza delle maree”, edita da Musicaos: l’appuntamento è fissato per domenica 2 settembre a partire dalle 20,30. Dialogano con l’autore Elisabetta Donno e Luciano Pagano. Nel corso della serata intermezzi musicali a cura di Franco Simone e Gianluca Milanese. Letture dello stesso Adamo e di Silvia Gennaro, giovane poetessa di Casarano che firma alcuni componimenti inseriti nella seconda parte della raccolta.

Una poesia sul tempo e sulla natura – La nuova silloge del poeta allistino, che in una versione inedita si è già aggiudicata il premio “Città di Sarzana” edizione 2018, giunge dopo l’esordio dell’autore con il volume “Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento” (uscito nel 2014). “Sono particolarmente felice per questa mia nuova pubblicazione, che rappresenta per me la continuazione di un meraviglioso viaggio attraverso la poesia – commenta Adamo. – Ringrazio chi mi è stato vicino e mi ha affiancato nella realizzazione di questo libro, in particolar modo il mio caro amico Luciano Pagano, che fin da subito ha accolto con entusiasmo il progetto editoriale. Grazie anche alla delicatezza dei versi di Silvia Gennaro, con la quale siamo riusciti a dare vita a un dialogo emozionale tra due generazioni diverse, che sentono allo stesso modo la bellezza della vita”. “La costanza delle maree” ospita riflessioni sul tempo e sul paesaggio, sull’alternarsi delle stagioni, riflesse nel lavoro dell’uomo e nei ritmi della natura. La costanza è vissuta come attesa paziente di ciò che cresce e diminuisce. Filo conduttore dell’opera è la sperimentazione quotidiana del paesaggio, in un percorso che dalla terra conduce al mare. Al centro di queste poesie, forte è l’attenzione dell’autore per una terra che soffre e cerca di risollevarsi dal vituperio e dallo scempio.

Racale – Secondo appuntamento venerdì 31 agosto per la “Notte in giallo” di Racale, l’evento promosso dal Comune e dall’associazione di promozione sociale e culturale “Granelli di Sabbia – Onlus” a sostegno delle iniziative “per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo” (il Comune di Racale è risultato vincitore di un apposito bando regionale). Dopo la serata del 24 dedicata al ricordo delle vittime di Marcinelle (con lo spettacolo di Fabrizio Saccomanno sull’emigrazione ed il concerto “Do’ Lampi” con Donatello Pisanello e Lamberto Probo), venerdì 31 l’intero borgo ospiterà mostre, libri, degustazioni, musica e molto altro lungo ben 17 allestimenti sul filo delle “contaminazioni nel Mediterraneo”.

Dalle 20:30 la biblioteca comunale sarà sede di un percorso di degustazione teatralizzato e multisensoriale intitolato “Ode al cibo – Sapori e odori del Salento”, animato dalla compagnia “Témenos Recinti Teatrali” (è prevista la partecipazione di 15 persone per volta con  prenotazione al numero 393/3655700 o tramite mail all’indirizzo granelli.disabbia@libero.it ). Alle 21 il piazzale dell’ex mercato coperto accoglierà (con la giornalista Maria Cristina Talà), la presentazione del libro di Leonardo Palmisano “Tutto torna. Il primo caso del bandito Mazzacani”. Si parlerà dei migranti nel Mediterraneo: interverrà Anna Caputo, presidente provinciale Arci Lecce; a seguire la proiezione del video del progetto “Umana” realizzato da “InDisciplinati – eventi, cultura, spettacolo” e Comunità Crisalide. Dalle 22 school in piazza San Sebastiano prima lo spettacolo “Passo a due” con Simona Caputo e Artem Zhusov della Royal art ballet, poi il concerto del gruppo musicale “Mustisci” (di Matino).

Mostre, degustazioni, mercatini e lavoratori creativi «Questo progetto intende fondere diverse forme d’arte con attività di intrattenimento e ricreazione, per adulti e  bambini, per offrire spunti di riflessione in due serate che vogliono essere due feste, due celebrazioni della vita».  afferma la presidente di “Granelli di sabbia” Emanuela De Donatis.

Il Centro di educazione ambientale “Posidonia” di Ugento, in collaborazione con la Coldiretti nell’ambito del progetto “Campagna amica” proporrà gli “Incontri di gusto” con sommelier e chef che guideranno il pubblico “tra i sapori delle aziende agricole locali alla scoperta di eccellenti vini e formaggi.

Nel corso della serata tornano la mostra fotografica “Istanti Umani” in collaborazione con “RacaleCam” e curata da Giuliano Sabato; la mostra fotografica “Tradizioni culinarie salentine”, in collaborazione con “Photosintesi” (di Casarano); le personali fotografiche “Crazy similes” di Cristina Pappadà, “Out of place” di Marialucia De Siena, “Tentazioni’ di Paola Fusaro, “Morte nel Mediterraneo” di Gina Caroli e “Scorci d’Amare” di Enza Preite; la mostra “I rifiuti raccontano” a cura di Legambiente Puglia; la mostra “Un mare di merda” di Stormax Massimo Tempesta; l’estemporanea di Comunità Crisalide. Spazio, infine, a varie esposizioni e allestimenti.

Racale – Scuola innovativa e di talento, quella rappresentata dal prof. Daniele Manni, unico insegnante italiano tra i 12 finalisti all’Innovation and Entrepreneurship Teaching Excellence Awards, premio dedicato all’eccellenza didattica in tema di innovazione e imprenditorialità. Italo-canadese, figlio di genitori racalini espatriati oltreoceano, Manni è da circa un trentennio docente di Informatica presso l’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce. Il 20 e 21 settembre prossimi, sarà lui a rappresentare l’Italia alla 13^ Conferenza Europea sull’Innovazione e l’Imprenditorialità, ad Aveiro in Portogallo.

La sfida con docenti da università di tutto il mondo – La capacità di stimolare l’inventiva e la spinta all’autoimprenditorialità l’ha reso celebre in Italia e all’estero. Suo il merito della creazione di numerose giovani startup in campo economico e sociale, fatto questo che già nel 2015 gli è valso la candidatura al Nobel per l’insegnamento, il Global Teacher Prize. Un altro dettaglio degno di nota è che nella competizione europea in Portogallo il prof. Manni sarà l’unico docente di scuola superiore e concorrerà con colleghi di didattica innovativa provenienti dalle più prestigiose e rinomate università europee, asiatiche e americane: Kevin Chu Wing Ki (Open University of Hong Kong – Cina), Dries Faems (University of Groningen – Olanda), Paul Flynn (National Universty of Ireland Galway – Irlanda), Christian Friedl (FH Joanneum University of Applied Sciences Graz – Austria), Angela Hamouda (Dundalk Institute of Technology – Irlanda), Sara Calvo Martinez (Middlesex University London – UK), Viviana Molina Osorio (Universidad Autónoma de Manizales – Colombia), Jeffrey Sohl (University of New Hampshire – USA), Christy Suciu (Boise State University – USA), Ralf Wagner (Kassel University – Germania).

Ogni candidato è chiamato a presentare un proprio progetto: Manni relazionerà su un lavoro dal titolo A 15-year experience in teaching Entreprenership in high school, con cui dimostrerà come un’educazione ispirata all’imprenditorialità può apportare benefici alla forma mentis degli studenti di età compresa tra i 14 e 18 anni, indipendentemente dalla loro aspirazione a una futura carriera da imprenditori.

Uno stimolo all’autoimprenditorialità, fin dalla scuola – “Sono particolarmente contento di questa notizia, perché grazie all’eco che ne dà la stampa consente di raggiungere tante scuole e tanti docenti in Italia, affinché anche loro possano cambiare qualcosa nella propria didattica e nel proprio approccio agli studenti – spiega il prof. Manni. – Inoltre, questo è uno stimolo in più per incentivare gli studenti delle scuole superiori all’autoimprenditorialità”. Proprio la sinergia che il prof. Manni ha saputo instaurare con i suoi studenti ha portato alla concretizzazione di progetti ben avviati e conosciuti: fra questi la startup sociale Mabasta (Movimento Anti Bullismo Animato da Studenti Adolescenti); xCorsi, piattaforma web dedicata alla formazione; Smart Siti, per la progettazione smart di siti web; #InBeautyWeTrust, startup che si occupa di marketing del territorio attraverso la cultura della bellezza.

 

Alliste-Felline – Arte, cultura e tradizione a contatto con la natura sabato 1 settembre saranno alla base dell’appuntamento “Aria di masseria”, organizzato dalla Masseria didattica Adamo. Sarà una festa per vivere con famiglie e bambini un’esperienza alla scoperta delle qualità benefiche dell’olio extravergine d’oliva e conoscerne la storia, dagli utilizzi in una sana alimentazione all’impiego per l’illuminazione come olio lampante.

Laboratorio sensoriale, teatro e assaggi – Si partirà alle 17,30 con la visita guidata e animata nel frantoio ipogeo di Felline. A seguire ci si sposterà ad Alliste, nella sede della Masseria didattica Adamo (via Vicinale Chianche 1 Z.A.): qui, la passeggiata tra gli ulivi farà da spunto per informarsi sulle macchine utilizzate un tempo per il lavoro nei campi e l’estrazione dell’olio. La visita al frantoio della masseria permetterà poi di scoprire i metodi innovativi con cui le olive vengono trasformate in olio Evo. E non finisce qui: verrà allestito un laboratorio sensoriale che consentirà ai partecipanti di cogliere i pregi e i difetti dell’extravergine d’oliva, con un premio in palio per chi saprà descriverne al meglio le caratteristiche olfattive e gustative. Seguirà uno spettacolo teatrale tratto dal racconto “L’avventuroso viaggio di Cellina e Nocciolino”, curato dai ragazzi della scuola di teatro “Bachelet” di Taviano, diretti da Liliana Putino. E infine olio, pane e fantasia, con bruschette e crostoni per tutti, da condire con ortaggi e pecorino locale.

Il commento dell’organizzatrice – “Sarà un modo alternativo e divertente di fare didattica: non mancheranno emozioni, arte, cultura e buon cibo – spiega l’organizzatrice ed operatrice didattica, Enza Portoghese (in foto). – Una festa voluta dalla Regione affinché tutte le masserie didattiche di Puglia aprano contemporaneamente le porte alle famiglie, turisti e non, per diffondere passione, amore e rispetto per la terra”.

Il costo per la partecipazione è di 15 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini fino a 12 anni. Prenotazione obbligatoria al numero 389.1612638.

Melissano – Il paese comincia a vestirsi a festa per l’imminente arrivo della solenne commemorazione in onore del patrono Sant’Antonio da Padova, che quest’anno ricorre l’1, 2 e 3 settembre.

Il Comitato festa si rinnova – “Il nostro Santo ci suggerisce di seguire il cuore, che significa liberarsi dal condizionamento di voler apparire e coltivare piuttosto la cultura di saper essere al di là di ogni critica – commenta il parroco, don Antonio Perrone. – Seguire il cuore significa ricercare il bene comune, quello vero che ci rende felici, e condividere la gioia del nostro stare insieme, la fatica di coloro che tengono viva la bellezza della festa e il sacrificio di chi collabora per realizzarla”. Una chiara allusione al nuovo Comitato festa che da mesi, con difficoltà ma con rinnovato entusiasmo, lavora alla progettazione del triduo festivo. Il Comitato è presieduto da Dario Piscopiello (in foto), il quale ripone “fiducia in questo momento di festa religiosa e civile, di unità, perché è un fatto di fede e di tradizione antica trasmessa dai nostri padri, che hanno onorato il Santo Patrono con grandi sacrifici, anche in periodi di estrema povertà”. Al suo fianco il vice presidente Giuseppe Stefanachi, i cassieri Luciano Nassisi e Stefano Bortone, il segretario Antonio Manco e i componenti Antonio Brandolino, Antonio Chezza, Tommaso De Leone, Marco Manco, Cosimo Mastria, Antonio Micaletto, Andrea Musio, Anna Rita Perdicchia e Cosimo Sarcinella. “A nome mio e della comunità che rappresento, porgo il saluto al Comitato festa patronale, nella sua nuova composizione – commenta il Sindaco, Alessandro Conte. – Con l’auspicio che possa svolgere serenamente il miglior lavoro possibile in onore di Sant’Antonio”.

I riti religiosi – Si è avviato sabato 25 agosto il settenario di preghiera in preparazione alla festa: da lunedì 27, invece, sono partite le celebrazioni della messa vespertina itinerante per le strade dei rioni, con il consueto programma della recita comunitaria del Rosario alle 18,30 e la liturgia alle 19. Sabato 1 settembre, alle 20 circa, dopo la messa delle 19 in Chiesa Madre, si snoderà per le vie cittadine la tradizionale processione, accompagnata dalla banda musicale “Città di Matino”. Al rientro del corteo la supplica e l’affidamento della città al Santo. Messe domenicali in programma alle ore 7,30, 10, 18,30 e 20 nella chiesa parrocchiale; e alle 9,30 nella chiesa di Gesù Redentore. Le celebrazioni liturgiche di lunedì 3 sono entrambe nella chiesa matrice, alle 7,30 e alle 19.

Il programma civile s’infittisce di novità e momenti comunitari, a partire dall’evento di sabato, dopo la processione, quando ci sarà il tradizionale lancio di mongolfiere curato dalla ditta Cosimo Donadei. Lo spettacolo pirotecnico è invece fissato per domenica 2 alle ore 22,30. Nella stessa giornata, concerto della banda “Città di Squinzano”, mentre lo spettacolo musicale itinerante per le strade del paese sarà eseguito dalla Street Band. Durante la mattinata, inoltre, verrà allestita la “Mostra espositiva di animali domestici e non” in via Don Gnocchi. Suggelleranno la festa il percorso enogastronomico “Saperi & Sapori”, con la degustazione e la vendita di prodotti tipici locali, e il concerto conclusivo dei Los Locos lunedì 3 alle ore 22.

 

Felline (Alliste) – Il centro storico sarà la location di un romantico incontro estivo a lume di candela, reso ancor più suggestivo dagli artisti, dalla musica e dal buon vino: questa la cornice della serata di sabato 25 agosto, quando si terrà la seconda edizione del percorso culturale ed enogastronomico a cielo aperto “Controluce”.

Tutto il programma – A partire dalle ore 20, il borgo si trasformerà in un grande palcoscenico e accoglierà, tra lumi di candela e le installazioni luminose di Gianle Lametà e “Luminterra” di Gustavo Scarcella, le opere di alcuni tra gli artisti più affermati del tacco d’Italia, le performance di Enrica Ciurli e la musica travolgente di Michele Cortese e Gli Avvocati Divorzisti. Ma non solo: saranno presenti lo scultore Massimo Tempesta, i fotografi Ilenia Tesoro e Gabriele Albergo, le illustratrici Maria Marzano e Giorgia Prontera, Mauro Marinosci con il body painting, e l’associazione “Infiorata di Felline”, che comporrà una realizzazione di sale e di luce. Ad animare la serata contribuiranno poi lo spettacolo della Compagnia Piccolo teatro di pane, le esibizioni di Monsieur Coco & Fly nuvole bianche, della bubble artist Alessandra Manco, del Teatro d’ombre con Silvio Gioia e di Piovono poesie. Giorgia Abatelillo curerà i calici di luce. Alla postazione vini, numerose le aziende presenti: Cantine Apollonio, Torre Ospina, Dei Agre, Cantine Scholasarmenti, Cantina donna Palma, Unione Agricola Melissano e Vinoli. Per il cibo e i cocktail saranno presenti Salento Street Food, Koko-Street cocktail bar, Arom Thai-Fruit street, Olio extravergine Azienda Agricola Adamo, Zucchero filato di Emanuela Portaccio, Spumoni artigianali Melissano. Grazie al Gruppo Astrofili del Salento, sarà inoltre possibile effettuare l’osservazione astronomica del cielo.

Il commento dell’assessore Rega – “Rispetto alla sua edizione d’esordio, questa è stata programmata e organizzata con tempistiche più ampie, con l’obiettivo di accrescere la risonanza dell’evento – spiega l’assessore Maria Luce Rega. – Il mio personale innamoramento per il centro storico di Felline mi ha da sempre indotta a pensare che un evento del genere si sposasse alla perfezione con la finezza e l’eleganza del luogo, da qui l’interesse a organizzarlo, grazie anche al supporto costante del sindaco Renato Rizzo”.

“Controluce” è un evento ideato dall’assessorato alla Cultura e allo Spettacolo del Comune di Alliste, nelle persone di Maria Luce Rega e Antonio Ermenegildo Renna, in collaborazione con la Consulta Giovani, il consigliere a essa delegato, Angelo Catamo, e l’Infopoint di Alliste-Felline.

Alliste – Prosegue ad Alliste la rassegna culturale “Il Cortile dei Libri parlanti” con un nuovo appuntamento, quello di venerdì 24 agosto, che rievoca, attraverso un romanzo intriso di avventura, amore e passione, il periodo storico dell’unificazione d’Italia vissuto nel contesto di un piccolo centro dell’allora Terra d’Otranto, ovvero la vicina Taviano. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, è diretta da Vito Adamo, ideatore e fondatore della stessa assieme a Luciano Pagano, in collaborazione con Musicaos Editore, col patrocinio del Comune di Alliste e col contributo dell’assessorato allo Spettacolo e alla cultura e della Consulta dei Giovani di Alliste-Felline. Ospite dell’incontro di venerdì 24, a partire dalle 20.30 nel cortile di Antica Terra di piazza Municipio 14, sarà lo scrittore e sociologo tavianese Angelo Donno, che col suo romanzo storico “L’ultimo Re” intende “consapevolizzare il popolo salentino di essere un grande popolo e una grande terra”. Dialogheranno con l’autore l’assessore comunale Marilù Rega e l’organizzatore Vito Adamo.

L’organizzatore Vito Adamo «L’intento della rassegna è di valorizzare le risorse del territorio, sostenere la circolazione della lettura e della cultura, favorire il contatto tra diverse realtà sociali, economiche e associative. L’edizione 2018 – spiega Adamo – intende confermare questi presupposti perché ritengo che divulgare la cultura sia un modo per potersi fermare e riflettere su quello che accade intorno a noi e accorgersi della bellezza che esiste».

Racale – Nuovi appuntamenti si aggiungono al Festival Città della Follia promosso dall’amministrazione comunale e organizzato dalla cooperativa “Gli InDisciplinati”. Fino al 7 settembre, il giardino di Palazzo D’Ippolito (in via Immacolata) è sede della rassegna intitolata “Oltre il Giardino”, partita il 7 agosto: un calendario fitto di presentazioni di libri, concerti, laboratori e spettacoli teatrali per bambini, con la direzione organizzativa di Liliana Putino.

Momenti di folle creatività – “Con ’Oltre il Giardino’ si intendere riflettere al di là di ogni muro intellettuale che rinchiude l’essere in una piccola comunità del Sud – chiariscono gli organizzatori. – Un monito ad andare oltre il limite della propria ragione e sperimentare momenti di folle creatività, attraverso le varie forme d’Arte e recuperare così il con-tatto, la relazione e l’Essere Umani”.

Giovedì 23 agosto omaggio a Gaber – Il prossimo appuntamento renderà omaggio, a quindici anni dalla sua scomparsa, a Giorgio Gaber, cantautore tra i più noti della musica italiana, uomo da palcoscenico a tutto tondo e intellettuale impegnato. Lo spettacolo in parole e musica, dal titolo “Se io fossi… il Signor G. – Omaggio a Giorgio Gaber”, è in programma giovedì 23 agosto alle ore 21, a cura della compagnia Témenos Recinti Teatrali. In scena l’attore Marco Antonio Romano, accompagnato dalla voce e dal piano di Daniele Vitali. Il tutto condito – al centro della scena – da una bottiglia di vino rosso, pane e formaggio: i simboli più semplici e concreti della convivialità, con cui manifestare la passione per le cose condivise e partecipate. Partecipazione libera, ma è preferibilmente richiesta la prenotazione tramite la pagina facebook “InDisciplinati – eventi, cultura, spettacolo”, via mail all’indirizzo indisciplinati@libero.it o tramite whatsapp al numero 393.3655700.

 

Melissano – Innovazione e inclusione sono i due concetti chiave che hanno fatto da filo conduttore al progetto Pon dell’Istituto comprensivo guidato da Filomena Giannelli. La dirigente scolastica e i docenti hanno costruito un percorso d’integrazione dal titolo “Una scuola per tutti!”: l’obiettivo prefissato e raggiunto attraverso i 7 moduli formativi realizzati tra maggio e luglio è stato potenziare, nei 180 allievi coinvolti fra Scuola Primaria e Secondaria di primo grado, le autonomie personali e sociali, l’autostima, la fiducia in se stessi e l’acquisizione di competenze specifiche a livello teorico e pratico.

La nuova didattica fra nuove tecnologie e natura – “Il progetto ha risposto al forte bisogno dei ‘digital natives’ di coniugare le didattica tradizionale con le nuove tecnologie, favorendo così inclusione e integrazione – spiega la dirigente Giannelli. – Ma non solo: abbiamo sfruttato il connubio vincente fra sport e natura per alimentare nei ragazzi il coraggio e la fiducia in se stessi, accrescendo inoltre la conoscenza del proprio territorio”. Sport e natura hanno caratterizzato, infatti, due moduli formativi curati dal prof. Roberto D’Alessandro, che ha guidato i bambini della Primaria e i ragazzi della Secondaria in attività sportive all’aperto, giochi di squadra e di orientamento in alcuni punti precisi del territorio melissanese, come il Parco Santaloja, la Polisportiva “Cesare Pindinelli” e il Campo Sportivo.

Scuola digitale – “Tecnoschool” è il modulo di innovazione didattica e digitale tenuto dal prof. Ettore Reho, che ha visto impegnati 28 alunni della Scuola Secondaria di primo grado nella creazione di ambienti virtuali 3D e in attività di coding. Sempre nel contesto digitale rientrano i laboratori “E-book della fantasia”, rivolto alle classi seconde e terze della Primaria; e “Crescere in un click” con gli alunni della Secondaria: sotto la guida della docente Alessandra Serio e della prof.ssa Odilia De Cataldis, gli allievi hanno potenziato le competenze necessarie per la comunicazione in lingua madre. Metodologie didattiche alternative con i due moduli di “InnovaMat” tenuti rispettivamente dai docenti Rossella Scozzi ed Ettore Reho. “Il progetto ha previsto la costruzione di ambienti di apprendimento che prevedano l’integrazione delle tecnologie nell’elaborazione di attività didattiche accurate – specifica la dirigente. – Ambienti in cui sono possibili interazioni dinamiche e comunicative tra docente e studente e tra studente e studente, che superino i vincoli spazio-temporali propri dell’insegnamento tradizionale”. Il tutto è stato curato dalla docente Paola Legittimo, valutatrice del progetto.

Torre Suda (Racale) – Ritorna l’appuntamento con la Passeggiata podistica di Torre Suda, giunta alla sua seconda edizione: dopo il successo dello scorso anno, le associazioni sportive Moving lab e Walking club di AllisteFelline, col patrocinio del Comune di Racale, riproporranno sabato 18 agosto una camminata non competitiva e a passo libero, su un percorso di 5 km.

La partecipazione è gratuita, con iscrizione da effettuarsi in orario di ritrovo, entro le 18,30, presso il Giardino costiero di Torre Suda. Da qui, alle 18,45 si avvierà la camminata per la costa e il lungomare, fiancheggiando campagne caratterizzate dai muretti a secco. Il percorso si concluderà in piazzetta di San Marco, nei pressi della chiesa Stella maris: da qui si godrà della vista del tramonto, tra suoni e sapori.

L’importanza di fare sport: il commento di Federica Marinosci – “Sarà un percorso itinerante tra il mare e la campagna, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone alla pratica dell’attività fisica regolare – spiega l’organizzatrice, Federica Marinosci (in foto con il consigliere delegato per Torre Suda Daniele Renna). – Lo faremo tutti insieme: grandi e piccini, anche con i vostri amici a quattro zampe”. E conclude: “Sarà un’occasione per incontrarsi con i tanti appassionati di camminata della provincia. Voi mangiate, che dopo Ferragosto ci pensiamo noi”.

Melissano – Con “CiboPerBacco” i vicoli del centro antico si animeranno in un percorso enogastronomico inedito, presentato dal Comune di Melissano col patrocinio di “Slow Food – Condotta Sud Salento”. L’evento clou dell’estate melissanese è programmato per la serata di martedì 7 agosto e prevede un programma ricco di presenze e di gusti: a partire dalla partecipazione dell’attore e chef Andy Luotto, con un laboratorio dedicato alla cucina di recupero. “Cucinare con gli avanzi fa bene all’ambiente – spiega Luotto – riduce la quantità di rifiuti, fa bene al portafogli ed è di fondamentale importanza per la salvaguardia della nostra salute e di quella del pianeta, inoltre stimola la creatività”.

Al centro i produttori dell’agroalimentare salentino e non – La qualità sarà l’unico comune denominatore comune. Oltre alle realtà e alle squisitezze cittadine ben affermate, come l’Antica Salumeria del Centro e le storiche rustichelle melissanesi, il bar Carioca con i suoi classici calzoni, il Gran Caffè con lo spumone, i vini della cantina “Unione Agricola di Melissano” e dell’azienda vitivinicola “Torre Ospina”, l’Azienda Agricola Manco con la frutta a km 0, saranno presenti anche dei presidi, comunità del cibo di Terra Madre e Cantine “Slow Wine”: si tratta di piccole realtà sostenute e valorizzate da Slow Food, associazione culturale fondata da Carlo Petrini e pensata come risposta al dilagare del fast food e del junk food, al fine di divulgare le tradizioni agricole ed enogastronomiche di ogni parte del mondo.

Numerose le aziende e le proposte culinarie presentate  A “CiboPerBacco” ci saranno, fra gli altri, i salumi del Salumificio Santoro di Cisternino, la pasta con il pomodoro fiaschetto di Calemone di Torre Guaceto, Terra Apuliae di Melissano, le patate novelle al Vincotto balsamico di Salento Street Food di Melissano, le friselle de I Contadini di Ugento, i formaggi del Caseificio Lanzillotti di San Vito dei Normanni, la “pignata” con i legumi di Calò & Monte di Zollino, la birra artigianale del Birrificio B94 di Cavallino, il Vincottino di Giovanni Venneri di Alliste, Biscottificio Preite di Casarano, Orto Buono di Vizzino di Minervino e i vini di Agrinatura di Andria.

Gli eventi collaterali – Ad accompagnare le presentazioni agroalimentari ci saranno le luminarie da terra di Gustavo e le note pop, funky, easy jazz, acustica, soul e pop-rock di Megaron, Voce in Capitolo, Guitar Club e Don Ray. Previsto anche l’affascinante e suggestivo spettacolo di bolle della bubble artist Alessandra Manco, di Melissano. Ad arricchire il programma della serata, che verrà inaugurata alle 20,30 dalla Confraternita del Pampascione Salentino di Alezio, due spunti a sfondo sociale: la prima iniziativa vedrà protagonista la parrocchia di Melissano, alla quale saranno donati i prodotti agroalimentari da parte dei presidi e delle comunità Slow Food partecipanti all’evento; la seconda prevede, invece, una cena solidale nei giorni successivi, con il ricavato che sarà poi donato in beneficenza.

Le parole del sindaco – “Si tratta di un evento all’insegna dei presidi Slow Food, della tutela delle produzioni di valore, dei marchi di qualità legati ai prodotti territoriali, di quei cibi che senza questi produttori di nicchia andrebbero dispersi, portando anche alla dispersione degli aspetti socio-culturali legati alla memoria delle produzioni stesse – spiega il sindaco di Melissano, Alessandro Conte. – Metteremo in risalto la sostenibilità, anche ambientale, con l’impiego di materiale eco-compatibile e di sistemi per la raccolta differenziata”.

Alliste – Compare nuovamente il Comune di Alliste tra quelli vincitori del bando promosso da ARET Pugliapromozione e finalizzato all’attivazione di Info Point turistici per il periodo estivo.
L’Info Point comunale, fa sapere il sindaco, avrà sede in piazza Terra e sarà aperto fino al 9 settembre 2018, tutti i giorni dalle 9 alle 23. Lo scopo è di dare risalto, attraverso questo strumento, alla conoscenza e alla divulgazione del territorio, nonché di favorire un’accoglienza formata e assistenziale.

Supporto per i turisti – “L’Info Point fornirà informazioni utili per la fruizione del nostro Comune attraverso la distribuzione gratuita di materiale informativo e promozionale – spiega il sindaco, Renato Rizzo (in foto). – Sarà un supporto per gli utenti e i turisti in termini di indicazioni circa gli eventi in programma, gli operatori dei servizi per il turismo, della ricettività, della ristorazione, e l’assistenza sanitaria”. Il personale impiegato si occuperà anche dell’animazione dei principali social network in occasione di manifestazioni pubbliche, coinvolgendo gli utenti nella condivisione di notizie, immagini e video.

Vetrina delle produzioni locali – L’Info Point, inoltre, darà agli operatori economici del territorio la possibilità di esporre i propri prodotti enogastronomici, artigianali e artistici e di organizzare giornate aperte al pubblico, durante le quali effettuarne la vendita negli spazi antistanti la sede di piazza Terra, mediante personale messo a disposizione dagli operatori interessati. Tutti gli eventi di co-merchandising saranno calendarizzati e sponsorizzati sui canali social.

Torre Suda (Racale) – Per il quarto anno consecutivo il giardino costiero “Gabriele Toma” di Torre Suda si trasformerà, sabato 28 e domenica 29 luglio, nel “Giardino incantato di Anastasia”: un evento che celebra il ricordo, più vivo che mai, della piccola ginnasta (in foto) che appena undicenne, nel 2014, non riuscì a sconfiggere un male combattuto con tenacia.

Donare un sorriso ai più piccoli è l’obiettivo – Forza e tanto amore sostengono i genitori e tutti i soci dell’associazione onlus “Gli amici di Anastasia” (con il patrocinio del Comune di Racale) nell’intento di regalare ai bambini due serate interamente dedicate a loro e alla piccola stella Anastasia. “È tutto pronto, ciccia mia. Ansia di come andrà non ne abbiamo, perché sarai tu la guida di tutto – scrive la mamma di Anastasia sulla pagina dell’associazione. – Grazie a chi crede in noi e ci sostiene. Tanto divertimento per i bambini e per i ragazzi, dai quali andiamo per donare un sorriso: è una gioia averli qui e non ci sarà il diversamente abile, non ci sarà il debole di mente, non ci sarà nessun diverso, solo amici”. L’associazione è impegnata nella clown-terapia e anche questa IV edizione della manifestazione avrà come obiettivo la raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature mediche da donare nei reparti oncologici.

Un paese dei balocchi che dura 2 giorni: il programma – Le due serate si apriranno alle 19:30 e avranno un programma fittissimo, che include: balli di gruppo, carretto dei gelati, zucchero filato e pop corn, postazione trucca bimbi e spettacolo pirotecnico. Sarà allestita un’area gonfiabili, che farà da contorno a varie esibizioni, con la scuola di ginnastica ritmica Asd Doria Gym di Racale; Marco Corsano e il suo oboe; la voce di Arianna Manfreda; i balli di Tropical Dance (di Taviano); l’animazione e la magia comica di Rocky di Maggio; la musica del duo “Il peccato di Eva”; lo spettacolo di bolle di sapone curato da Alessandra Manco (di Melissano); le canzoni di Niro da Area Sanremo 2017; Mimmo Lafera e Pino Fusco del Mudù. Presenteranno le serate Massimo Corvaglia e Daniela Stomeo. Ingresso gratuito.

Racale – Si concluderà venerdì 27 luglio il percorso del progetto ”Bio Campus. I colori a tavola”, ideato dall’Associazione degli Artisti di Melissano, in collaborazione con Happy Day di Racale e DopoScuola Valeria Marra. Durante la serata (dalle ore 20 in piazza San Sebastiano) i partecipanti alla VII edizione del campus saranno protagonisti di uno spettacolo nel corso del quale porteranno in scena quanto appreso durante il percorso estivo.

Sana alimentazione, benessere ed ecosostenibilità – Il campo, tra i vari obiettivi, ha voluto mettere in risalto la genuinità e il valore del cibo, mirando a educare al benessere, alla sana alimentazione con prodotti a km 0, alla scoperta delle tipicità locali e alla spesa senza sprechi. Per le esperienze proposte, gli organizzatori si sono avvalsi di numerose collaborazione, tra le quali: l’Istituto “Vespucci” di Gallipoli per l’esperienza kayak e vela; l’Istituto Costa di Lecce con una giornata in compagnia dell’associazione “MABASTA-Stop al bullismo”; Coldiretti – Campagna Amica; CEA Posidonia; CampoLisio; Fabio D’Argento, esperto in produzioni agro-alimentari; Cristian Manni (di Melissano), biologo nutrizionista che ha condotto un’indagine insieme ai ragazzi per verificare quanto le nuove generazioni si attengano alla dieta mediterranea; Elisabetta Cesi (di Racale) per un momento di riflessione sulla ludopatia; la scuola di danza Sylphide di Melissano; l’associazione teatrale melissanese “Il Sipario”. E infine i nonni, che con la loro esperienza di vita hanno contribuito a stimolare la curiosità dei ragazzi sulle tradizioni radicate nel Salento.

“Ringrazio tutti coloro che hanno riposto fiducia nel progetto – spiega il presidente dell’Associazione degli Artisti di Melissano, Elisa Legittimo (la terza da destra nella foto), – il sindaco Donato Metallo e l’amministrazione comunale di Racale, la dirigente scolastica del Comprensivo di Racale Stefania Manzo, tutti i genitori che hanno permesso ai loro figli di vivere l’esperienza del campo, e i tanti animatori e volontari che hanno accompagnato i ragazzi in questo percorso”.

(Foto di Alberto Caputo Ritratti)

 

Racale Alliste – Congiunzione di esperienze sportive, di risorse economiche e di progetti ambiziosi sono alla base dell’inedito progetto pallavolistico dal nome Volley Fusion Racale-Alliste, frutto della fusione delle due compagini limitrofe. Una unica formazione ai nastri di partenza con due team provenienti da una più che buona stagione: l’Asd Alliste Volley del presidente Mimmo Adamo, che ha disputato un’ultima eccellente stagione da neopromossa in Serie C, condita da un quarto di finale play-off per la promozione in Serie B, sconfitta dalla corazzata Asdr Arrè Formaggi Turi; il Volley Racale del responsabile Stefano Gaetani, che ha centrato la promozione in C dalla Serie D. Il nuovo sodalizio gareggerà nel nuovo campionato regionale di Serie C.

Il progetto nasce dalla reciproca volontà di unire due gruppi con le relative professionalità e con l’intento di creare un nuovo polo pallavolistico tra Racale, Alliste e Taviano – si legge sul comunicato stampa della società – al fine non solo di creare una nuova sinergia per meglio affrontare la massima serie regionale, ma anche di far crescere la pratica dello sport più bello del mondo tra i ragazzi con le scuole del volley, che verranno gestite anche in collaborazione con la Pag Volley Taviano”.

L’altra novità riguarda, infatti, il sostegno della squadra tavianese, presieduta dal fratello maggiore di Stefano, Mauro Gaetani, e iscritta per il secondo anno consecutivo al campionato nazionale di Serie A2. Proprio Taviano, col suo palazzetto “William Ingrosso”, sarà sede degli allenamenti e delle partite casalinghe della Volley Fusion.

Per quanto concerne gli assetti societari, alla presidenza della neonata compagine racale-allistina vi sarà Mimmo Adamo, coadiuvato dal responsabile marketing Stefano Gaetani e dal mister Alessandro Marte. “Siamo entusiasti di questo nuovo progetto – commenta Adamo – e siamo convinti che, unendo le forze, riusciremo a portare molti più spettatori al palazzetto per seguire la squadra maggiore in C, nonché molte più famiglie che decideranno di far avvicinare i loro figli alla pratica del volley. Sono molto lieto inoltre – conclude il presidente – dal punto di vista personale, di questa collaborazione con Stefano Gaetani che conosco e stimo da molto tempo, e sono sicuro che porremo le basi per un progetto che andrà avanti per diversi anni e ci darà delle gran belle soddisfazioni”. (nella foto Mimmo Adamo, Alessandro Marte e Stefano Gaetani)

A breve verranno comunicati i primi colpi di mercato per l’allestimento della nuova rosa a disposizione di mister Marte. L’obiettivo, come ha confermato il presidente, è di migliorare il risultato della scorsa stagione con una squadra formata da atleti esperti e da giovani promettenti da far crescere e migliorare.

Alliste – “Si tratta di interventi importanti per la cittadinanza, frutto dell’insistenza e della caparbietà amministrative nelle richieste di inizio lavori rivolte alle imprese”: è il commento del primo cittadino allistino, Renato Rizzo (foto), in riferimento alla serie di operazioni avviata per l’ampliamento della rete del gas. Un cantiere che, come ha specificato il sindaco, è a costo zero per l’Amministrazione comunale, ottenuta grazie all’assenso a procedere delle aziende operanti nel settore della distribuzione del gas.

L’estensione della rete consta di un intervento massiccio di circa 800 metri sulla zona dell’ex comparto 10 (via Sant’Anna, via Dell’Iris, via Santa Caterina, ecc..) e di piccole operazioni di poche decine di metri concentrate su una ventina di strade disseminate tra Alliste e Felline. L’opera di ampliamento riguarderà un’utenza potenziale che va dalle 100 alle 200 unità che, in virtù dell’accelerata nei lavori, potrà cogliere la possibilità di accedere alle agevolazioni fiscali vigenti fino al 31 dicembre prossimo, in base alle quali il costo dell’allaccio risulterà di due terzi inferiore rispetto all’importo complessivo (circa 280€ anziché 900€).

Felline (Alliste) – Con la conferenza stampa di oggi, 14 luglio, svoltasi presso la delegazione municipale di Fellline, la Pro loco di Alliste e Felline ha sancito l’apertura ufficiale dell’ormai tradizionale stagione di sagre nel centro antico del piccolo borgo. Il presidente dell’associazione, Enzo De Iaco (nella foto il terzo da destra), ha presentato il programma relativo alla sagra d’esordio, la 24ma edizione della “Sagra della Patata”, prevista il 19 luglio prossimo.

“Da parte nostra è stata una scelta decisa quella di dedicare una serata di festa alla patata novella di Galatina – ha spiegato De Iaco – Si tratta, infatti, dell’ultimo e unico grande prodotto salentino di coltivazione di massa, che va valorizzato in quanto alimento identitario”.  Ne ha ben esplicitato le caratteristiche fisiche, chimiche ed organolettiche di quella che è considerata la “regina delle patate”, la cui bontà è favorita da condizioni climatiche vantaggiose e dal tipo di terreno coltivato. I piatti proposti per la serata del 19 saranno tutti a base di Sieglinde: polpo, trofie e patate; salsiccia e patate; panzerotti e pitta di patate; patate al vin cotto; patatine fritte.

Alla conferenza han preso parte anche le autorità cittadine, tra cui il vicesindaco Antonio Renna che si auspica “una partecipazione convergente e festosa di turisti e locali di entrambi i nuclei cittadini di Felline ed Alliste, per dare risalto a un prodotto che per anni ha trainato l’economia salentina”. Presenti anche l’assessore alle Attività economiche e produttive, Donato Scanderebech e il sindaco Renato Rizzo: “Ringrazio tutti coloro che, nel tempo, si sono dati da fare per assicurare a questo prodotto la certificazione che merita – ha commentato il primo cittadino – motivo per cui è necessaria un’opera di sensibilizzazione e di promozione della novella, l’unica riconosciuta Dop. Ben venga, dunque, l’impostazione della sagra di quest’anno che ha puntato sulla rivalutazione specifica della patata di Galatina”.

Nel corso dell’incontro è intervenuto anche il presidente dell’associazione, con sede in Alliste, dei “Produttori pPataticoli”, Salvatore Manfreda che, dopo alcuni cenni sulla storia del prodotto, ha espresso l’essenzialità di “pubblicizzare il prodotto, di farne assaporare la bontà per farlo evolvere e ricreare un clima di entusiasmo nei commercianti e di conoscenza collettiva attorno alla novella salentina”. La serata del 19 luglio sarà allietata dal concerto musicale dei Folk 2000. Le altre sagre in programma: il 9 agosto quella della polpetta e il 23 agosto quella della salsiccia. Novità dell’anno: nei mesi di luglio ed agosto, tutti i venerdì sera, sarà allestito nel centro storico fellinese il mercatino dei prodotti tipici ed artigianali. In queste stesse serate, a partire dalle 19:30, saranno possibili le visite guidate nel centro antico.

Racale – Rientra nell’ambito del progetto “Una campagna per le campagne”, finanziato dalla Provincia di Lecce, il cantiere sociale di cittadinanza attiva per la “Giornata ecologica” di domenica 8 luglio. Pochi mesi fa, infatti, l’amministrazione comunale di Racale, risultata tra quelle vincitrici del suddetto bando provinciale, ha ritenuto utile stanziare parte dei fondi, destinati secondo il bando alla pulizia dai rifiuti di campagne e periferie, anche nel territorio di Torre Suda.

Il perché è ravvisabile nella bellezza della propria marina: uno specchio d’acqua a ridosso di un paesaggio agreste caratterizzato da campi ricchi di macchia mediterranea e “caseddhri”. Una bellezza che, troppo spesso purtroppo, è vittima del vandalismo dell’uomo che ne fa delle discariche a cielo aperto. La pulizia del territorio partirà in mattinata, alle 7:30, dalla piazzetta Stella Maris e annovererà, oltre ai cittadini volontari, la collaborazione di Gial Plast (Taviano) e di diverse associazioni locali.

“È un’occasione per sensibilizzare i concittadini e i turisti che già animano la nostra marina di tutelare il paesaggio – spiega la consigliera comunale con delega all’Ambiente, Anna Toma – Sarà una mattinata innanzitutto all’insegna dell’ecologia, ma anche della socializzazione e dell’educazione ambientale per promuovere comportamenti virtuosi e corretti nei confronti dell’ambiente che è bene comune”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Racale – Sarà un’estate pazza a Racale e Torre Suda, dove la follia farà da filo conduttore: l’Amministrazione comunale e il Consigliere con delega allo spettacolo, Adriano Gravili, hanno ufficializzato il programma estivo che coi suoi appuntamenti animerà la stagione della “Città della follia” e della sua marina. E sarà un luglio ricco di eventi che spazieranno tra tutte le forme artistiche.

L’appuntamento di apertura ha visto protagonista il teatro nello sfondo di piazza San Sebastiano, dove Pippo Franco e Marta Scelli hanno inscenato, il 30 giugno scorso, “Il tempo di Federico II e Dante Alighieri”. Dopo lo spettacolo “Per fare un albero ci vuole un pazzo” del 1° luglio, andrà in scena stasera l’altra rappresentazione curata da Liliana Putino de “Gli Indisciplinati”: “Atti unici di Raffaele Protopapa”, alle 21, a Palazzo D’Ippolito nel “Giardino dei Sensi e dell’Arte”. Sabato 7 e domenica 8, il Giardino costiero “Gabriele Toma” di Torre Suda accoglierà “Il villaggio dei Bambini”, colorandosi di gonfiabili, giochi e laboratori didattici per bambini. L’indomani, sempre nel Giardino, è programmato in mattinata l’appuntamento con “Una campagna per le campagne” in occasione della giornata ecologica.

Sabato 14 sarà una serata dinamica e ricca di sogni con lo spettacolo di ginnastica ritmica dell’associazione “Colibrì”, dal titolo “Dreams”. Un appuntamento di teatro contemporaneo è fissato per il 15 luglio: a partire dalle 22, l’attore Ettore Bassi interpreterà “Il Sindaco Pescatore”, tratto dall’omonimo libro di Dario Vassallo, dedicato ad Angelo Vassallo, il primo cittadino pescatore di Pollica ammazzato dalla mafia.

Altro appuntamento di cultura e di bellezza musicale con il concerto di Roberto Vecchioni, che col suo tour farà tappa a Torre Suda giovedì 19 luglio, dalle 22. Venerdì 20, l’Associazione degli artisti allieterà piazza San Sebastiano, a Racale, con “Colori a tavola”. Sempre nel centro città, l’associazione culturale la “Saratumbula” inscenerà la commedia in vernacolo “1948”: appuntamento per sabato 21 alle 21. L’indomani, Doria Gym presenterà nella marina lo spettacolo di chiusura anno di ginnastica ritmica, alle 21.

Una notte per i bambini Il 23, il gruppo teatrale amatoriale “Compagnia dei Castellani” rappresenterà “Eutanasia – La morte bella”. Mercoledì 25, in piazza Stella Maris a Torre Suda, si vivrà la “Notte Turchina”: una notte per i bambini con gonfiabili, giochi e mascotte. Venerdì 27 sarà di nuovo la volta dell’Associazione degli Artisti che, in Piazza San Sebastiano, presenterà il “Biocampus estivo 2018 – I colori a tavola”. Per il 28 e il 29 si ritorna nel Giardino costiero della marina, dove l’associazione “Amici di Anastasia” allestirà “Il giardino incantato di Anastasia”, ricco di gonfiabili e giochi per ragazzini. Lunedì 30, infine, “Gli Indisciplinati” porteranno in scena “Kepos: Filosofia è follia simposi”, a Palazzo d’Ippolito, alle 21.

“Potevamo stupirvi con effetti speciali, ma abbiamo preferito essere Folli – commenta il sindaco, Donato Metallo (foto)  – grazie a tutte le associazioni che hanno deciso di esserci, di creare manifestazioni e serate di divertimento, grazie ai volontari che come ogni estate saranno il cuore di tutta l’attività, grazie a tutti i commercianti che ci daranno una mano”.

Torre San Giovanni (Ugento) – Sarà ancora un’”Estate d’Autore” a Torre San Giovanni, con una rassegna di sei incontri letterari che animeranno con arte e cultura il lungomare di largo Guardia costiera. Si tratta della IV edizione della manifestazione, che nasce dalla cooperazione primaria tra l’assessorato alla Cultura del Comune di Ugento e la locale associazione sociale culturale onlus Granelli di sabbia e annovera le collaborazioni della Libreria “Antica Roma” di Taviano di Giovanni Coppola, della società cooperativa Gli Indisciplinati di Racale  nell’ambito delle iniziative previste dal progetto Sistema ambientale e culturale (Sac) Terra d’arte e di sole, del Sistema museale di Ugento e della compagnia “Témenos – Recinti reatrali”.

Gli appuntamenti, in programma tra luglio e agosto, daranno spazio ad autori affermati ed emergenti del panorama editoriale italiano, coniugando il piacere della lettura alla bontà della musica: è riconfermata, infatti, la presenza di due serata musicali. Si partirà domenica 8 luglio alle 21,30, con la presentazione del libro “Il patto dell’abate Nero” di Marcello Simoni: introdurrà la serata Chiara Congedi, presidente Consiglio Comunale, dialogherà con l’autore l’archeologo Vincenzo Ria; curerà le letture l’attore Marco Antonio Romano di Taviano.

Il 10 luglio, sempre alle 21,30, sarà la volta di Sara Rattaro col suo libro “Uomini che restano”: dialogheranno con l’autrice Liliana De Maria (psicologa) e la giornalista di piazzasalento Francesca Maruccia; letture a cura dell’attrice Liliana Putino. Il libro “Hostia” di Federico Bonadonna sarà presentato il 22 luglio alle 21,30: il dialogo con l’autore verrà affidato ad Angelo Donno di Taviano, sociologo e scrittore, mentre l’attrice Selenia Stoppa interpreterà gli estratti del testo. La prima delle due serata musicali andrà in scena alle 21,30 del 28 luglio: sarà curata dal coro “Maurizio Portone” con lo spettacolo “Canzoni del passato… che nostalgia”.

Il 5 agosto, nel medesimo orario, Andrea Martina dedicherà l’appuntamento alla figura di uno dei più grandi cantautori italiani, Fabrizio De Andrè, con il suo “Il linguaggio mediterraneo di De Andrè”. Chiuderà la rassegna la presentazione del testo “La verità del freddo” di Raffaella Fanelli: dialogheranno con l’autrice Graziano Greco, assessore comunale allo Spettacolo, e Roberto Tanisi, magistrato; l’attore Marco Antonio Romano curerà l’aspetto delle letture.

Alliste – È stata depositato in Prefettura, il 29 giugno scorso, il progetto per la realizzazione di una rete di sorveglianza sul territorio di Alliste e Felline. Ad annunciarlo è Angelo Catamo (foto), presidente del Consiglio comunale che, in cooperazione con l’assessore ai Servizi sociali Anna Lucia Causo e l’Ufficio di Polizia municipale, ha curato l’intero progetto indirizzato, previa approvazione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, al Ministero dell’Interno.

Il progetto prevede una richiesta di finanziamento a valere sui “Fondi di riserva speciale” del Ministero dell’Economia e delle Finanze di circa 70mila euro a fronte di un cofinanziamento di 20mila euro. Il piano progettuale intende dotare le cittadine di un sistema di videosorveglianza munito di una moltitudine di telecamere di nuova generazione collegate in rete wi-fi, con ottima risoluzione di immagini e con la possibilità di poter ospitare anche il traffico dati degli operatori privati che vorranno monitorare in remoto le proprie aziende: le telecamere andrebbero ad essere posizionate nei punti strategici del territorio di Alliste e Felline al fine di prevenire e contrastare fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, quali incendi di auto e aziende, danneggiamento di edifici pubblici, furti e rapine ad esercizi commerciali e a private abitazioni, reati in materia di sostanze stupefacenti e normative sugli abbandoni dei rifiuti pericolosi.

Alliste – Un gioco di squadra tra il Comune, l’Ufficio di Piazza, la Consulta Giovani e la Puglia Tourist Information garantirà ad Alliste la “Festa dello Sport”. La prima edizione di questa manifestazione itinerante è programmata per domenica 17 giugno, a partire dalle 18, negli spazi centrali di piazza San Quintino e piazza Orologio, dove le varie associazioni sportive praticheranno le esibizioni delle proprie discipline, tra le quali: arti marziali, ju jitsu, karate, kick boxing, fitness, functional training, calisthenics, tennis, volley, calcio, tiro con l’arco, sostai, balli di sala e tango.

La Festa dallo Sport 2018 ad Alliste prenderà il via domenica 17 giugno alle 18

La rassegna, promossa dall’amministrazione Rizzo, in particolare nelle figure del consigliere delegato alla Consulta Angelo Catamo e dell’assessore allo Sport Marilù Rega, ha riscontrato la sinergia tra istituzioni e associazioni sportive, che si sono adoperate insieme per l’allestimento dell’evento. Nel corso della serata, che sarà presentata da Giorgio Adamo, verrà consegnato un riconoscimento di merito all’amministratore delegato dell’Unione Sportiva Lecce, Alessandro Adamo, per la promozione in Serie B del club giallorosso, di cui è attesa anche la presenza di un calciatore.

Verranno premiati, inoltre, i giovani atleti delle diverse associazioni coinvolte nella festa. «Sarà una giornata all’insegna della collettività e della gioia nello sport – spiega l’assessore Rega – L’intento è di promuovere la bontà di tutte le discipline e l’importanza dell’attività fisica da praticare sin da bambini».

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...