Aspettando l’1 giugno

by -
0 1489

racale festa s sebastiano (2)RACALE. Seconda metà di maggio: si comincia a respirare aria di festa patronale. Racale si prepara a celebrare con devozione il suo san Sebastiano, l’evento-clou per la comunità cittadina. Le strade del paese si riempiranno di gente d’ogni età, pronta a gustarsi i colori, i sapori e i suoni della festa, i riti liturgici, il cartellone di eventi correlato. Sarà una buona occasione per provare a mettere da parte le ansie quotidiane e riscoprire la gioia della partecipazione e della condivisione. Tutti, dal più grande al più piccolo, si sentiranno parte attiva della festa.

Il programma religioso prenderà il via il 23 maggio con l’ottavario di preghiera che terminerà con il triduo, curato da don Eugenio Bruno, nei giorni 28, 29 e 30. Lo stesso sacerdote, sabato 31, concelebrerà la messa pomeridiana in piazza San Sebastiano, insieme al parroco don Totò Tundo e al suo vice, don Tommaso Semola. Seguirà la processione con la statua del santo per le vie del paese. I riti religiosi andranno avanti sino a lunedì 2 e si chiuderanno con la solenne messa officiata dal vescovo di Nardò-Gallipoli, mons. Fernando Filograna, alle ore 19.

Ricco anche il programma dei festeggiamenti civili curato dal comitato festa, presieduto da Roberto Russo. Tra sabato 31 e domenica 1 si esibiranno in piazza i concerti bandistici di Città di Racale e Città di Francavilla Fontana. Lunedì 2, alle ore 21.30, chiusura musicale in grande stile con il concerto dell’estroso Renzo Rubino, terzo classificato all’ultimo Festival di Sanremo con il brano “Ora”. A far da contorno, il tradizionale spettacolo pirotecnico previsto per la sera di domenica 1. Da segnalare che tutta la festa patronale, minuto per minuto, sarà raccontata in diretta fm sulle frequenze di Radio Skylab e trasmessa in streaming sul sito www.racalecam.it nel corso dello speciale “#RadioSantuCciau”.

Commenta la notizia!