L’estro ha trovato casa

Uno stand in piazza

Tuglie. La seconda edizione di “Arte in piazza”, mostra dell’arte e dell’artigianato artistico”,voluta dall’Amministrazione comunale nell’ambito della rassegna “Platea d’Estate 2011”,  si è svolta il 18 agosto scorso  nel centro storico di Tuglie con enorme successo di pubblico. E’ stato un tripudio di colori, sapori, suoni e odori: piazza Garibaldi e non solo si  è trasformata in una accattivante vetrina delle peculiarità tugliesi e di alcune risorse del territorio che i tanti  visitatori, molti dei quali turisti,  hanno potuto apprezzare.

Centrato in pieno l’obiettivo: promuovere il territorio rendendo protagoniste la passione, la creatività, la professionalità degli artisti, degli artigiani e degli imprenditori salentini e in particolar modo tugliesi. Presenti anche  maestri della gastronomia, da sempre fiore all’occhiello della tradizione locale: Provenzano M. Rosaria e Vini del Salento, due esempi di aziende presenti alla manifestazione e da anni, ben radicate nel territorio; e poi ancora salumi, formaggi, dolci e altre prelibatezze. A farla da padrone sono stati soprattutto gli artigiani, con le loro esposizioni: dai lavoratori del marmo, della terracotta, ad esperti del settore tessile. Alcuni pittori hanno dato sfogo alla loro creatività “in diretta” all’interno del proprio stand; altri hanno presentato le loro creazioni per strada.

Aperto al pubblico anche il Museo della civiltà contadina, preso letteralmente d’assalto dai  turisti che hanno visitato le ampie sale che custodiscono gelosamente oggetti della tradizione più antica. Nel museo non solo rivive la vita contadina della  Tuglie di una volta, ma è conservata con cura e rispetto dalla famiglia Bernardi, anche l’origine della cultura salentina.

Dalla pasticceria, alla viticoltura, alla rosticceria, ai prodotti lattiero caseari, alla pasta, ai liquori, gli stand sono stati allestiti per tutto il centro storico e nulla è stato lasciato al caso. Anche il Centro anziani dell’Unione servizi volontari ha aperto le porte al pubblico e alcune massaie esperte hanno preparato “in diretta” la pasta e le invitanti “pittule” (frittelle di pasta di pane lievitata). La biblioteca poi ha ospitato un reading di poeti e letterati salentini che hanno fatto conoscere i propri scritti al pubblico. Ospiti della serata: Maria Rita Bozzetti, Giuseppe Cristaldi, Daniela Liviello, Sandra Mastore, Pier Luigi Mele, Antonio Pagliara ed Elio Ria.

Accontentati anche i più piccoli: alcuni giocolieri e animatori li hanno divertiti con le loro magie e i loro racconti. Anche quest’anno “Arte in Piazza” si è confermata una vetrina efficace per far conoscere il paese e per attrarre i flussi turistici anche nei centri rurali e nell’entroterra.

Federica Sabato

SIMILAR ARTICLES

Commenta la notizia!