Approvato il bilancio, Rocca contro

by -
0 827

Taurisano. Consiglio comunale infuocato, venerdì scorso. La riunione, convocata per approvare il bilancio previsionale del 2013, le tariffe della Tares e il regolamento Ici sulle aree fabbricabili, si è conclusa tra le polemiche, scoppiate soprattutto tra il sindaco Lucio Di Seclì e il consigliere di opposizione Salvatore Rocca, di Rifondazione comunista.

I primi malumori si sono avuti quando la segreteria di Rifondazione ha posizionato in aula una telecamera per riprendere i lavori del Consiglio. Dopo diversi inviti allo spegnimento – pare non fosse stata inoltrata la necessaria autorizzazione – la segretaria comunale ha fatto intervenire le forze dell’ordine.

Il Consiglio ha poi approvato, con voto contrario dell’opposizione, il bilancio previsionale e le tariffe della Tares. A tal proposito, l’assessore Francesco Damiano spiega che l’Amministrazione ha scelto gli aumenti minimi previsti dalla legge e sottolinea che “la delibera contenente le nuove tariffe è stata approvata dal Consiglio con i soli voti favorevoli della maggioranza, che ha assunto la decisione per responsabilità amministrativa”. Ancora una volta a pagare saranno i cittadini e le imprese ma – ha aggiunto «I cittadini devono sapere che con questa “stangata” il Comune non ci guadagna nulla».

Il vero scontro si è avuto durante l’ultimo punto, quello riguardante le interpellanze e le interrogazioni. «Mentre leggevo le mie interrogazioni – racconta Rocca – il sindaco spegneva il microfono al terzo minuto, dicendomi che stava semplicemente applicando il regolamento. Peccato, però, che lo stesse applicando solo con me e non con gli altri consiglieri».  Rocca ha poi  gettato all’aria i fogli che aveva in mano ed ha abbandonato l’aula.

Commenta la notizia!