L’Angels Matino ha un astro: Arianna Piccinno

di -
1 819

Parabita. Il calcio si sa, è lo sport nazionale per eccellenza e non è strano che molti giovani ne siano appassionati, solitamente lo si associa ai ragazzi, ma non sempre è cosi.

Questa volta, infatti, si parla di una giovane calciatrice che vive a Parabita, Arianna Piccinno, classe 1997. Una ragazza semplice dagli occhi teneri che nascondono la grinta necessaria da sfoderare in campo, un bel caratterino insomma, che non le ha risparmiato ammonizioni e richiami, da parte degli arbitri, durante le partite.

Tre anni fa si è avvicinata a questo sport entrando nell’Angels, la squadra di calcio femminile a cinque di Matino. Da allora è cresciuta molto, ricoprendo più ruoli, anche se quello che più le si addice è sicuramente l’attaccante.

Oggi è diventata il pilastro più importante della squadra insieme a Emanuela Nuzzo di Ruffano, anche lei giocatrice e capitano dell’Angels Matino. Una coppia vincente che ha guidato le compagne nei momenti più difficili della stagione appena conclusa e che sicuramente, a detta della società, continuerà ad essere punto di riferimento anche nei prossimi anni.

Sempre presente ad allenamenti e partite, Arianna ha meritato il ruolo da titolare sin da inizio stagione, disputando insieme alla sua squadra ben due campionati: Acli e Aics, conquistando rispettivamente secondo e terzo posto in classifica.

Stagione conclusa nel migliore dei modi, dunque. Niente pausa però, almeno per il momento, allenamenti e tornei continuano anche durante l’estate, in preparazione della prossima stagione. Attualmente le atlete sono impegnate con il Torneo dell’amicizia che si sta svolgendo a Cursi e il 16 luglio partirà a Santa Maria di Leuca il Torneo Planet a cui parteciperanno squadre provenienti da tutta Italia, come la femminile di Lazio, Milan e Bologna, saranno inoltre presenti alcuni osservatori che seguiranno le ragazze durante le partite.

Maria Antonietta Quintana

Commenta la notizia!