Anche il teatro contro la violenza di genere

by -
0 847

immagine spot Prisca

TAVIANO. Femminicidi. Le statistiche parlano chiaro: ogni due giorni viene uccisa una donna per mano di un uomo. L’allarme sale e le istituzioni cercano di intervenire. L’assessorato alle Pari opportunità della Provincia di Lecce  ha stanziato circa 60mila Euro per creare una rassegna itinerante teatrale volta a sensibilizzare l’opinione pubblica contro la violenza sulle donne e i minori. Tra le  vincitrici del bando  ‘Colpi di genio’ anche la Compagnia Stabile della Città di Taviano “Neroghi – Tonino Carluccio” che esordisce in prima a Neviano il 20 ottobre, presso l’auditorium comunale, alle 19 e poi a Taviano, il 17 novembre e a Diso il 23 novembre.

La pièce, scritta e diretta da Prisca Manco, si intitola “La storia delle disobbedienti”. «Ho imparato che la storia, a volte, è fatta dai disobbedienti» diceva Teresa Mattei,  donna coraggio, ultima tra le donne costituenti e musa  ispiratrice del testo. Quando seppe che Luigi Longo, l’8 marzo del 1946, voleva regalare delle violette alle compagne di partito, Teresita (così veniva chiamata) gli suggerì un fiore più povero, più diffuso. Che fiorisce nei primi giorni di marzo, non ha un costo eccessivo ed è alla portata di tutti: la mimosa. La Mattei è stata grande protagonista delle lotte femminili nel dopoguerra. Antifascista sin da giovanissima, nel 1938 viene espulsa da tutte le scuole per aver rifiutato di assistere alle lezioni in difesa della razza.

«Gli omicidi con movente di genere avvengono oggi con una frequenza spaventosa. Ciò che, paradossalmente- dice l’autrice-  sta avvenendo è che non si parla nel modo giusto della violenza ai danni delle donne. Oggi si parla di femminicidio, ma non deve essere un argomento relegato alle pagine della cronaca. La questione femminile non riguarda solo le donne. È questo l’errore più grande che si possa fare, riguarda tutta l’umanità, è questo il concetto che deve entrare in testa. Riguarda me, i miei figli e anche i tuoi, riguarda tutti» (nella foto la piccola Nicole che prende parte allo spettacolo)

Commenta la notizia!