Alla guida di un Tir da troppe ore, sotto l’effetto di droga e in un giorno festivo: 30enne bloccato sulla superstrada

Taurisano – Era alla guida del suo Tir chissà da quante ore, in un giorno festivo e per giunta sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, il 30enne di Taurisano denunciato dalla Polizia stradale di Lecce. L’autista è stato fermato sulla superstrada che conduce a Brindisi, nei pressi dello svincolo per Trepuzzi. Nel controllare l’autoarticolato, i poliziotti hanno rilevato la manomissione del cronotachigrafo digitale mediante l’applicazione artigianale di un magnete sul sensore che trasmette i dati: grazie a questo stratagemma il dispositivo elettronico indicava che il conducente era a riposo quando, invece, era alla guida.  Tra l’altro, al conducente era appena stata restituita la patente di guida già ritirata nel 2017 per essersi rifiutato, nel corso di un altro controllo, di sottoporsi alle analisi per accertare l’assunzione di droga.

La droga nascosta nell’abitacolo Alla luce dei suoi precedenti, la pattuglia ha poi eseguito una perquisizione più accurata, anche con l’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di finanza, rinvenendo all’interno dell’abitacolo uno zaino con cinque grammi di marijuana in bustina. L’assunzione di stupefacente è stata confermata anche dalle analisi condotte in ospedale. Numerose altre sono state le infrazioni commesse dallo stesso conducente nelle ultime settimane, in ordine ai periodi di guida e di riposo: in particolare sono state rilevate tre infrazioni per eccesso di guida ininterrotta superiore alle 4 ore e mezza, tre infrazioni per eccesso di guida giornaliera (al massimo 9/10 ore),  una infrazione per mancato riposo settimanale ed una per mancato riposo bisettimanale.

 

 

 

 

Commenta la notizia!