A Ruffano peperoncino in festa con Maru, per un fine estate piccante

Ruffano – La festa più infuocata dell’estate salentina torna sabato 1 e domenica 2 settembre: questi i giorni della quarta edizione di “Maru – Il peperoncino in festa”, che accende vie e corti del centro storico con la tradizionale gara di resistenza al piccante, stand gastronomici a tema, musica, laboratori e passeggiate culturali.

Prima della festa: convegno venerdì 31 – Organizzata dalle associazioni Made in Soap e Idee in Movimento, quest’anno la festa sarà anticipata da un convegno di presentazione fissato per venerdì 31 agosto alle ore 19 in piazzetta Giangreco: oltre agli organizzatori, interverranno Anna Caputo, presidente di Arci Lecce (che gestisce il progetto Sprar di Tricase, cui sono affidati dei laboratori durante la festa); l’azienda agricola Vivai Pennella di Senise (Potenza), fra i partner dell’evento; e l’Amministrazione comunale di Ruffano.

Eventi per i bambini e un taxi speciale per disabili – In entrambe le serate di Maru, a partire dalle ore 18 piazza IV novembre sarà a misura di bambino, con i laboratori didattici a cura dei richiedenti asilo dello Sprar di Tricase, dell’associazione “Blablabla” e della compagnia teatrale “Teste di legno”. Ci saranno poi le letture animate della “Soffitta itinerante” e i clown del gruppo “Portatori sani di sorrisi”, con il progetto “Felicetto city”, il taxi sociale attrezzato con due posti carrozzina per il trasporto dei disabili, così da permettere di raggiungere il centro storico anche a chi ha difficoltà (per usufruire del taxi sociale si può telefonare al 338.9213430, nelle sere della festa).

Il programma di sabato 1 settembre – A Maru c’è anche spazio per i libri: sabato alle 19, infatti, in piazza del Popolo arriva Pino De Luca con il suo noir enogastronomico in salsa salentina “Le rape di Santino”. A seguire, spettacolo di improvvisazione teatrale con il gruppo “Glialtri” e il duo “Leleste” (Eleonora Loche e Stefania Semeraro): due repliche, alle 19,30 in piazza IV novembre, e alle 21 in piazza del Popolo. Non mancherà certo la musica: c’è la pizzica dei Koiné in piazza Nazario Sauro (ore 20,30), lo spettacolo di I.D.I. Industria dell’Intrattenimento in piazzetta Giangreco (21,30) e il folk dei Civico 22, in concerto con Carlo Canaglia e Rachele Andrioli (di Salve) in piazza San Francesco (22,30). Torna anche l’atteso appuntamento con l’albero della cuccagna, alle 20,30 in piazza IV novembre.

Gli eventi di domenica 2 settembre – Si comincia nel pomeriggio, alle 17,15 presso l’infopoint in largo San Rocco, con la passeggiata “mara e piccante” a cura dell’associazione “La scatola di latta” (qui tutti i dettagli). Dalle 18 spazio poi alle letture teatrali di Anastasia De Vita, tra il frantoio ipogeo e piazzetta Giangreco. Il clou della serata sarà la gara di resistenza al piccante che vedrà vedrà sfidarsi – alle 21,30 in piazza IV novembre – tanti temerari assaggiatori pronti a divorare i peperoncini più piccanti del mondo. Prima e dopo la gara, ricco il programma musicale: dalle 19,30 in piazza del Popolo e poi per le vie del paese c’è l’esibizione itinerante della Misto Street Band; alle 20,30 in piazzetta Giangreco ancora la pizzica dei Koiné; ma anche la musica d’autore con i Futura (piazza Nazario Sauro, ore 21); il folk-rock pizzicato degli Accasaccio (piazza San Francesco, ore 21); e in chiusura il concerto di Mino De Santis (di Tuglie), sul palco dalle 23 in piazza San Francesco.

Visite guidate – La festa del peperoncino sarà anche l’occasione per scoprire il centro storico di Ruffano: sabato e domenica sono infatti previste visite guidate ai principali monumenti del centro storico (in particolare la Chiesa Matrice e la Cripta di San Marco), a cura di Stefano Tanisi, storico dell’arte di Ruffano.

 

 

Commenta la notizia!