Corigliano d’Otranto – Sarà il “Castello volante” a ospitare la prima presentazione della nuova raccolta di poesie di Vito Adamo, dal titolo “La costanza delle maree”, edita da Musicaos: l’appuntamento è fissato per domenica 2 settembre a partire dalle 20,30. Dialogano con l’autore Elisabetta Donno e Luciano Pagano. Nel corso della serata intermezzi musicali a cura di Franco Simone e Gianluca Milanese. Letture dello stesso Adamo e di Silvia Gennaro, giovane poetessa di Casarano che firma alcuni componimenti inseriti nella seconda parte della raccolta.

Una poesia sul tempo e sulla natura – La nuova silloge del poeta allistino, che in una versione inedita si è già aggiudicata il premio “Città di Sarzana” edizione 2018, giunge dopo l’esordio dell’autore con il volume “Antica Terra. Viaggio sentimentale nel Salento” (uscito nel 2014). “Sono particolarmente felice per questa mia nuova pubblicazione, che rappresenta per me la continuazione di un meraviglioso viaggio attraverso la poesia – commenta Adamo. – Ringrazio chi mi è stato vicino e mi ha affiancato nella realizzazione di questo libro, in particolar modo il mio caro amico Luciano Pagano, che fin da subito ha accolto con entusiasmo il progetto editoriale. Grazie anche alla delicatezza dei versi di Silvia Gennaro, con la quale siamo riusciti a dare vita a un dialogo emozionale tra due generazioni diverse, che sentono allo stesso modo la bellezza della vita”. “La costanza delle maree” ospita riflessioni sul tempo e sul paesaggio, sull’alternarsi delle stagioni, riflesse nel lavoro dell’uomo e nei ritmi della natura. La costanza è vissuta come attesa paziente di ciò che cresce e diminuisce. Filo conduttore dell’opera è la sperimentazione quotidiana del paesaggio, in un percorso che dalla terra conduce al mare. Al centro di queste poesie, forte è l’attenzione dell’autore per una terra che soffre e cerca di risollevarsi dal vituperio e dallo scempio.

Pubblicità

Commenta la notizia!