Xylella: lunedì convocato un incontro dal ministro del Sud, Barbara Lezzi. Oggetto: l’emergenza. Con polemiche

525

Gallipoli – “Emergenza Xylella fastidiosa”: su questo tema il ministro per il Sud, la leccese Barbara Lezzi ha indetto una riuione per lunedì prossimo, 25 marzo, a Lecce. Invitati il prefetto di Lecce, Maria Teresa Cucinotta, i Sindaci della provincia salentina e i dirigenti di tre organismi tecnici che fanno capo tutti e tre al Ministero dell’Agricoltura.

Invitati infatti all’incontro a Lecce sono il direttore di Agea (Agenzia nazionale per le erogazioni di fondi europei in agricoltura), Gabriele Papa Pagliardini; il presidente di Ismea, Istituto per i servizi per il mercato agricolo alimentare, Raffaele Borriello; il dirigente di Crea-AA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agricola, Vito Cazzato (il Crea è in questi giorni nell’occhio del ciclone per alcune vicende giudiziarie con arresti).

Le associazioni degli agricoltori La lettera di invito è stata spedita anche alla Confederazione nazionale Coldiretti e alle associazioni di Agrinsieme (Cia, Confagricoltori, Confcooperative, Copagri).

L’orario dell’appuntamento con la senatrice-ministro è per le 15 a Lecce in un luogo che verrà comunicato non appena si saprà il numero dei partecipanti. Gli interessati devono comunicare la propria adesione entro le ore 12 di domani, 21 marzo.

La consistente presenza di tecnici convocati per la riunione farebbe pensare ad un taglio piuttosto chiaro dei lavori, in cui il ministro potrebbe fornire anche dettagli sui 30 milioni del Fondo europeo di coesione che il Governo ha destinato, su iniziativa del ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, alla vertenza Xylella. Ma c’è anche chi sottolinea la convocazione dei Sindaci, la cui assemblea in Provincia il ministro aveva disertato per precedenti impegni.

Interesse e critiche Ad ogni modo l’incontro annunciato in tempi brevi ha destato interesse ed anche critiche. C’è chi rileva l’assenza della Regione e chi si aspettava magari che il ministro chiedesse di far parte del Tavolo tecnico operativo che faticosamente a giorni dovrebbe riunirsi, come stabilito tra il presidente Michele Emiliano e le associazioni agricole ed a cui parteciperà anche una ristretta delegazione di Sindaci della provincia di Lecce.

Salvatore Piconese

L’attacco “Si è svegliata Barbara Lezzi! La ministra ha convocato Sindaci  ele associazioni degli olivicoltori per il prossimo 25 marzo a Lecce. In queste settimane è stata completamente assente – scrive Salvatore Piconese, Sindaco di Uggiano La cheisa e coordinatore provinciale di Articolo 1- Leu – sia nelle mobilitazioni degli olivicoltori sia nelle assemblee ufficiali con gli amministratori locali, con il Presidente della Provincia di Lecce Minerva, con il Presidente della Regione Puglia Emiliano”. “Ci piacerebbe sapere – conclude Piconese – dov’era quando Centinaio firmava il Decreto, oppure dov’era quando Conte stanziava per l’alluvione in Veneto 1 Miliardo di Euro (senza dubbio legittimo!) e nel frattempo abbandonava il Salento al suo triste destino”.

La replica “Il ministro del Sud Barbara Lezzi è la principale artefice delle importanti misure adottate per affrontare il problema Xylella – replica l’on. Leonardo Donno di Lecce – . Oggi le vengono rivolte accuse di una presunta assenza dal territorio da personaggi, mi riferisco al sindaco di Uggiano La Chiesa Salvatore Piconese ex Pd e ora segretario provinciale di LEU, che, mentre noi eravamo al lavoro con Barbara Lezzi per scongiurare la desertificazione del Salento, erano impegnati in cambi di casacca e giochetti politici. Dove erano Piconese e le cosiddette sinistre mentre i nostri ulivi morivano? Non pervenuti”. “La verità è che il Governo ha già stanziato risorse significative e prevede un ulteriore sostegno per il contrasto alla Xylella. Nella prima occasione utile il ministro Lezzi ha richiesto questo incontro e si augura, così come ci auguriamo noi, che sia fattivo e produttivo per il territorio”.