Volley: l’Aurispa Libellula Lecce al lavoro anche durante il lockdown, sotto la guida del preparatore atletico Coluccia

364
Massimiliano Coluccia

Lecce – Prosegue a spron battuto il campionato maschile di serie A3 dell’Aurispa Libellula Lecce, secondo i dettami del preparatore atletico Massimiliano Coluccia. Nonostante le difficoltà legate alle interruzioni causa Coronavirus, la squadra di coach Denova ha seguito alla lettera la preparazione programmata dal 49enne di Tricase.

Gli impegni ravvicinati di questo primo scorcio di stagione non hanno causato infortuni muscolari ai ragazzi del presidente Venneri. Merito anche e soprattutto di Coluccia, capace di prevenire e programmare meticolosamente il lavoro atletico della squadra giorno per giorno.

Allenamenti personalizzati

Nel periodo del lockdown i pallavolisti hanno lavorato con le bande elastiche per allenare la forza, con il fine di non perdere il tono muscolare – spiega Coluccia. – Questi esercizi sono stati abbinati a circuiti funzionali con determinati tempi tecnici da rispettare. Un lavoro che ha permesso alla squadra di cominciare il campionato in buone condizioni”.

Coluccia è approdato all’Aurispa Libellula Lecce (squadra nata dalla fusione tra le società Pallavolo Azzurra Alessano e Fulgor Tricase) dopo un lungo trascorso nel mondo del volley. “Nel 2012 ho iniziato con la Virtus Tricase, poi sono passato alla Fulgor nel 2016, sino all’arrivo all’Aurispa Libellula quest’anno – prosegue. – Mi sono sempre occupato della preparazione atletica. Con l’inizio del campionato gli impegni sono diventati ravvicinati e, a causa anche dei lunghi viaggi in pullman, i ragazzi vanno incontro a un sovraccarico”.

Per cui analizziamo gli indici di massa grassa e magra di ogni singolo giocatore, personalizzando gli allenamenti e i piani alimentari con l’obiettivo di non incappare in infortuni di natura muscolare. In questo periodo così intasato cerchiamo di gestire i ragazzi singolarmente, in base ai loro tempi di recupero”.