«Viviamo alla giornata»

582
Mino Frasca e Mirella Bianco
Mino Frasca e Mirella Bianco

NARDÒ. «Sei mesi di tempo rappresentano un lasso temporale adeguato per trarre alcune conclusioni in un contesto politico ed amministrativo completamente cambiato». Comincia così l’intervento di Mino Frasca (Cor) che dopo il primo semestre Mellone traccia un’analisi dello stato di salute del suo partito, commissariato dopo la sconfitta elettorale alle comunali. L’accusa a Frasca era quella di aver sostenuto al ballottaggio Risi anziché Mellone. L’accusato si di- fende sostenendo di di non preso posizione pubblica alcuna. Adesso, a sei mesi da quelle polemiche, Frasca registra le dimissioni dal consiglio comunale di Mirella Bianco, eletta nei Cor con oltre 500 voti: «Esprimo fraterna solidarietà a Mirella Bianco, prima degli eletti in una lista che nella nostra città ha avuto il quorum più alto a livello nazionale. Mirella meritava, da parte dei vertici provinciali una primogenitura che non le è stata riconosciuta, non un isolamento istituzionale da parte della segreteria provincia- le, che ha commissariato l’unica sezione cittadina operativa e strutturata. Scelta da me accettata ma non condivisa».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Pubblicità
Pubblicità