Violenta lite tra pregiudicati per un’auto in fiamme: un arresto e due denunce a Galatone

556
Galatone – Notte movimentata a Galatone dove un pregiudicato massacra di botte un 30enne, ritenendolo l’autore dell’incendio alla propria autovettura, ma poi viene arrestato in flagranza di reato dai carabinieri. Ad intervenire sono stati i militari della locale Stazione insieme ai colleghi del Nucleo operativo di Gallipoli.
Dai loro accertamenti compiuti nell’immediatezza del fatto, anche grazie all’ausilio dei sistemi di videosorveglianza della zona, è stato possibile risalire all’identità del 36enne Antimo Marzano (nome noto della malavita locale) il quale avrebbe agito con la complicità del 38enne D.C. (pregiudicato), e del 30enne A.S. (incensurato), entrambi di Galatone e deferiti in stato di libertà.

L’auto data alle fiamme

Marzano è stato posto, invece, ai domiciliari per il reato di “lesioni personali aggravate in concorso” in attesa dell’udienza di convalida del fermo come disposto dall’autorità giudiziaria. Sarebbe stato lui, insieme ai due complici, ad aggredire un 30enne a sua volta pregiudicato (domiciliato a Galatone),  poi finito in ospedale con vari traumi e fratture ed una prognosi di 30 giorni.