Vignacastrisi, con il progetto “Idrusa” il Salento visto dagli artisti

382
Parco Canali Vignacastrisi
Parco Canali Vignacastrisi

Vignacastrisi (Ortelle) – Il Salento sud orientale rivisitato attraverso gli occhi di tre artisti: Paolo Emilio Stasi (di Spongano), Giuseppe Casciaro (di Ortelle) e Vincenzo Ciardo (di Gagliano del Capo). Questo il punto di partenza del progetto “Idrusa”, i cui risultati saranno presentati venerdì 28 giugno, alle ore 20, presso il Centro Canali di Vignacastrisi.

Francesco Rausa
Francesco Rausa

Il progetto, finanziato da un bando del Consorzio universitario interprovinciale salentino (Cuis), patrocinato dal Comune di Ortelle, giunge a conclusione dopo tre anni di ricerca sul paesaggio salentino. Parteciperanno alla presentazione del percorso e dei risultati il Sindaco di Ortelle, Francesco Rausa; il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva; Ada Manfreda (“Formare lo sguardo”); Paolo Agostino Vetrugno (“Stasi, Casciaro e Ciardo”); Demetrio Ria (“Per una’archeologia’ della salentinità”); Salvatore Colazzo (“Il pittore paleontologo: performance per Stasi”, con presentazione delle musiche di scena a cura di Roberto e Luigi Mengoli); Carlo Elmiro Bevilacqua (presentazione della campagna fotografica sui paesaggisti e paesaggi salentini). Coordina Pasquale De Santis.

I tre artisti. Stasi (1840-1922), Casciaro (1861-1941) e Ciardo (1894-1970), tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, hanno colto attraverso le loro opere lo spirito più profondo del Salento, diventando testimoni del proprio tempo. Il progetto “Idrusa” ha selezionato gli scorci più significativi fissati nei quadri di questi artisti e li ha digitalizzati, montando una nuova narrazione del paesaggio salentino. Inevitabile il confronto con i medesimi luoghi, così come appaiono oggi, proposti in una mostra fotografica, un libro, una cartoguida e prossimamente una mostra didattica itinerante.

Pubblicità

L’obiettivo a cui mira il progetto è la creazione nelle comunità salentine di una nuova consapevolezza delle caratteristiche e delle potenzialità del paesaggio, con uno sguardo lungo su un turismo culturalmente qualificato. Gli occhi dell’arte, a volte, possono più di ricerche fondate sull’obiettività di dati e di statistiche.

Info. Per raggiungere il luogo del convegno, geolocalizzato su googlemaps, cercare “canalicreati” oppure “parco canali”. Indirizzo: Vignacastrisi, Sp 208. Tel. 327.3638966.

 

Pubblicità