Videosorveglianza: per nove Comuni in arrivo oltre 2,3 milioni di euro. A Taviano la parte del leone

A Taviano il finanziamento più cospicuo: seguono Nociglia, Giurdignano, Melissano, Ugento, Castro, Scorrano, Cutrofiano e Patù

1653
Il Municipio di Taviano

Taviano – Nuove telecamere di videosorveglianza in arrivano in nove paesi della provincia di Lecce. Il Ministero dell’Interno ha finanziato i progetti presentati dai Comuni di Taviano (il più sostanzioso con 715mila euro), Nociglia (482mila), Giurdignano (239mila), Melissano (210mila), Ugento (195mila), Castro (187mila), Scorrano (128mila), Cutrofiano e Patù (84mila ciascuno).

A Taviano il progetto prevede nuovi occhi elettronici in città e nella marina di Mancaversa per vigilare sui siti ritenuti più sensibili, ovvero scuole, chiese, periferie, parco Ricchello, il palazzetto dello sport e il campo di calcio, il Comune e palazzo Marchesale. I lavori, finanziati con la somma di 715mila euro, dovrebbero iniziare entro la fine di luglio per concludersi prevedibilmente entro novembre.

«Tale progetto premia il lavoro finora fatto dalla nostra Amministrazione e ci permette – dichiara l’assessore Marco Stefàno (a destra nella foto) – di fare un monitoraggio di tutto il territorio comunale come deterrente ad atti criminosi o vandalici ai danni del pubblico patrimonio».

Pubblicità

Soddisfatto anche il Sindaco Giuseppe Tanisi (a sinistra nella foto) che afferma: «Investiamo in sicurezza come una delle priorità di questa pubblica Amministrazione certi che sia una condizione essenziale e imprescindibile di crescita armonica e di sviluppo sociale della nostra comunità. Lo facciamo con interventi che garantiscono la prevenzione, nonché la pesante sanzione di chi si macchia di tali reati e compromette l’equilibrio della civile convivenza».

Pubblicità