Viaggio nella Sanità salentina: con l’Ordine dei medici negli ospedali del territorio

1408

Incontro Cardiochirurgia Vit Fazzi LecceLecce – Un viaggio nella Sanità salentina per raccontarne le eccellenze, le sfide, ma anche le criticità: è il percorso intrapreso dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Provincia di Lecce presieduto da Donato De Giorgi, con incontri presso le strutture ospedaliere e territoriali della rete.

Le strutture sul territorio. Della rete fanno parte gli ospedali di Tricase, Casarano, Gallipoli, Scorrano, Copertino, Galatina, il “Vito Fazzi”, e il “Città di Lecce”: il presidente De Giorgi li definisce un “sistema virtuoso” fatto di grande professionalità, “con evidenti ricadute positive per tutti i pazienti”.

Il primo incontro del percorso si è tenuto in questi giorni presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, con il team di Cardiochirurgia diretto dal dottor Giovanni Casali. Così commenta De Giorgi a margine dell’incontro: “Il clima sereno che si è colto soprattutto nei pazienti e nei familiari e la motivazione di medici e personale sanitario raccontano i risultati brillanti che si sono conseguiti e i progetti da realizzare: una qualità reale e percepita che si traduce in una irrilevante migrazione sanitaria in questo settore così delicato per la fragilità dei pazienti interessati”.

I dati. Il team diretto da Casali ha fatto registrare un aumento dell’attività pari al 73%, passando da 289 a 500 interventi di cardiochirurgia maggiore, con la riduzione della mortalità che risulta essere “assolutamente allineata alle migliori performance nazionali”, si legge in una nota dell’Ordine. Su un 47% di interventi eseguiti in emergenza-urgenza, si registra una mortalità dell’1,8%, ridotta allo 0,7% negli interventi non urgenti. Nel reparto, inoltre, si fa ampio ricorso a tecniche chirurgiche innovative e mininvasive, che rappresentano l’84% delle procedure sulle valvole cardiache.