Vaccini, la Asl Lecce stabilisce le “priorità”: dosi anche a domicilio e negli studi dei medici

518

Gallipoli – Sono 254 su 613 i medici di medicina generale della Asl Lecce che, al momento, hanno aderito alla campagna vaccinale indicando la disponibilità a vaccinare presso il proprio studio e presso il domicilio dei propri assistiti.

Quest’oggi presso la direzione generale della Asl a Lecce si è tenuta oggi, su convocazione del direttore sanitario aziendale, una riunione del Comitato aziendale per l’emergenza Covid-19 per la Medicina territoriale, alla quale ha partecipato anche il vicepresidente dell’Ordine dei medici, che fa seguito alla riunione del Nucleo operativo aziendale svoltasi nei giorni scorsi.

Stabilite le “priorità”

Nel corso della riunione, sono state stabilite le “priorità” relative alla campagna vaccinale che vedrà come protagonisti i medici di medicina generale. Si è stabilito che le dosi di vaccino che saranno consegnate nei prossimi giorni, verranno distribuite per il tramite dei direttori di Distretto, in prima istanza, ai medici che hanno aderito alla campagna vaccinale.

In questa prima fase, le dosi saranno utilizzate per la vaccinazione a domicilio delle persone con età uguale o superiore a 80 anni in “Assistenza domiciliare integrata” o in “Assistenza domiciliare programmata”, nonché delle persone non deambulanti a causa della propria condizione clinica, ovvero “tutte persone già conosciute dai propri medici curanti, anche se non hanno effettuato la prenotazione”.

La vaccinazione a domicilio

La vaccinazione a domicilio sarà garantita, ovviamente, a tutte le persone di età pari o superiore a 80 anni in “Adi”, “Adp” o non deambulanti, “con una tempistica che sarà correlata alle forniture disponibili” fa sapere la Asl.

Le persone di età uguale o superiore a 80 anni che si sono prenotate per la vaccinazione a domicilio ma che non rientrano nelle categorie sopra indicate, “saranno comunque contattate per ricevere il vaccino negli studi dei medici ovvero nei punti vaccinali vicini alla loro residenza.