Un religioso e tre laici ammessi al “diaconato permanente”: a Casarano la cerimonia con il vescovo Filograna

6084
mons. Tommaso Sabato

Casarano – Cerimonia solenne a Casarano per l’ammissione di un religioso e tre laici al ministero del diaconato permanente. Martedì 29 dicembre, alle 18,30, l’appuntamento sarà nella parrocchia dei Santi Giuseppe e Pio (parroco monsignor Tommaso Sabato).

Durante la celebrazione eucaristica che sarà presieduta dal vescovo della diocesi di Nardò – Gallipoli  Fernando Filograna, i candidati  pronunceranno ufficialmente il loro primo “eccomi” alla Chiesa. Tre provengono da Casarano: fratello Roberto Biasco (54 anni, della “Comunità servi del Cenacolo”) e Agostino Chirizzi (62 anni, impiegato di banca) dalla parrocchia Santi Giuseppe e Pio; Giuseppe Nuccio (42 anni, avvocato) dalla parrocchia San Domenico (parroco don Fabio Toma di Alezio). Il quarto è  Massimiliano Piccinno (51 anni, impiegato tecnico presso un’azienda di telecomunicazioni) della parrocchia Sant’Antonio di Padova di Parabita (parroco don Albino De Marco di Casarano).

A guidarli nel loro itinerario formativo è il casaranese mons.  Tommaso Sabato,  delegato vescovile per la formazione del diaconato permanente. La funzione si terrà nel pieno rispetto delle normative sulla sicurezza sanitaria. Per l’occasione, la parrocchia Sant’Antonio di Padova di Parabita, trasmetterà  la diretta streaming sulla propria pagina Facebook parrocchiale.