Un malore mentre celebra Messa: muore poco dopo il parroco di Collepasso, don Oronzo Orlando. Aveva 63 anni

13919

Collepasso – Lutto cittadino oggi a Collepasso per la morte improvvisa del parroco mentre celebrava la Messa domenicale, don Oronzo Orlando, nato 63 anni fa in paese. La notizia, annunciata ieri mattina dal suono delle campane “a tocco” si è diffusa in un baleno.

Sia pur malato da tempo e nonostante l’ictus che lo aveva colpito a novembre dell’anno scorso, don Oronzo ha continuato a esercitare il suo ministero di sacerdote sino a domenica scorsa, allorché, proprio prima di dir messa, è stato colto da un grave malore: prontamente soccorso, è stato ricoverato in Rianimazione, presso l’ospedale di Casarano, dove poi è deceduto nella mattinata di ieri.

Tra i suoi fedeli fino all’ultimo e ordinato sacerdote il 28 dicembre 1980 da mons. Nicola Riezzo, don Oronzo – da piccolo orfano di padre – dopo il seminario, a Otranto, per le medie e il ginnasio, e il seminario regionale di Taranto per il liceo, ha completato gli studi presso la Facoltà teologica pugliese di Molfetta.

Dopo i primi 10 anni come vice parroco a Maglie nella chiesa “Madonna Immacolata”, il 5 ottobre 1990 diviene parroco (incarico mantenuto ininterrottamente per quasi 23 anni) della chiesa di “Cristo Re”, a Collepasso. Poi la grave malattia, che non gli ha impedito di esercitare il suo ministero sino alla fine dei suoi giorni.

Altro capitolo importante che va ascritto a suo onore, è stata anche  la discrezione con cui ha tenuto nascosto il suo stato di salute. Oggi, alle 15,30, alla presenza delle autorità cittadine, con a capo il Sindaco Paolo Menozzi, si sono svolti i funerali presso la chiesa madre di Collepasso, celebrati dall’arcivescovo di Otranto, mons. Donato Negro, concelebrati con numerosi sacerdoti dell’arcidiocesi.