Un centro informativo e per il disbrigo di pratiche a Lecce: obiettivo accompagnare i piccoli agricoltori nei reimpianti di ulivi

900
Rocco Palese

Presicce Acquarica – Un gruppo di lavoro senza poteri decisionali ma come punto informativo che possa essere riferimento della Regione sul territorio per medi e piccoli imprenditori olivicoli sopravvissuti alla Xyella: anche l’ex parlamentare Rocco Palese di Presicce-Acquarica si schiera favore di questa proposta alla Regione, avanzata da alcuni imprenditori olivicoli.

Palese guarda a quanti “hanno trovato la forza per andare avanti ma hanno bisogno di istruire le pratiche per espianti e reimpianti e non possono permettersi di pagare consulenti tecnici”.

Consulenti sul posto per le piccole aziende

“Questo chiedono gli imprenditori olivicoli del Salento – insiste Palese (Fi) e riteniamo che la Regione debba e possa farlo, istituendo un gruppo di consulenza senza poteri decisionali nella propria sede di Lecce visto che il Salento è indubbiamente il territorio più falcidiato dalla Xylella”.

Giovanni Melcarne

A chiederlo sono stati in questi giorni due tra gli imprenditori esperti e caparbi del settore, Labbate di Ugento e Melcarne di Gagliano del Capo. “Al di là degli annunci, dei fondi stanziati, delle deroghe indispensabili per espianti e reimpianti – conclude Palese –  serve un punto di riferimento per aiutare olivicoltori e vivaisti a capire lo stato dell’arte. Sarebbe quantomeno un meritato segno di rispetto e civiltà”.

Le richieste partite dagli stessi olivicoltori

Un centro di lavoro ed anche operativo a Lecce è una vecchia idea, peraltro prevista dalla Regione Puglia proprio per spingere verso una prima ripresa la provincia più colpita dall’infezione da batterio Xylella fastidiosa. Lo avevano invocato anche gli agricoltori nelle manifestazioni svoltesi la scorsa primavera ed anche nelle iniziative dell’anno precedente.