Ultimi segni delle ferite sul versante a scirocco di Gallipoli. Nuova recinzione per il vecchio Nautico: s’avvicina l’abbattimento?

3137

Gallipoli – Ci sono ancora segni in giro per la città di scirocco del passaggio della tempesta. Si svuotano garage e seminterrati una volta liberati dall’acqua con potenti idrovore; si ammassano rifiuti che qualcuno passerà a ritirare; si sorgono resti di barche e cassette di polistirolo frantumate, mentre il vecchio “Nautico” della Giudecca torna ad essere ingabbiato.

L’edificio esposto alla furia  degli eventi meteomarini e recintato da tempo, questa mattina ha trovato una nuova recinzione per la sua messa in sicurezza, dato che la precedente è volata letteralmente in aria. In Comune sono impegnati a rimuovere tutte le situazioni di pericolo e rischi per la pubblica incolumità.

Pericoli per l’incolumità pubblica

Del domani di questo edificio ormai cadente ancora non si è deciso nulla, a quanto pare. Probabilmente quest’ultimo violento attacco meteo avvicinerà il suo abbattimento. Circa il destino urbanistico di quella zona, si vedrà. Intanto sono tornati i nastri biancorossi per delimitare le zone non transitabili dai pedoni.

Pubblicità

Dai garage allagati, emergono scheletri di cose domestiche rese inservibili dall’acqua. Nel garage interrato della foto sopra l’acqua ha raggiunto il metro e mezzo d’altezza. Essendo i posti per auto anche di proprietà di non residenti a Gallipoli (ad uso quindi particolarmente estivo), occorrerà aspettare il ritorno dei titolari per le ultime pulizie radicali.

Mucchi di rifiuti 

Il gioco del vento e del mare non ha risparmiato neanche l’austero Rivellino: i resti di cassette di polistirolo usate dai pescatori sono stati ammonticchiati proprio lì vicino. Lì vicino c’è ancora una barca semiaffondata. Più misterioso il percorso che ha portato questa sedia sdraio nel canale dei Samari.

Più complesso resta il problema relativo al distacco di un pezzo del molo del seno del Canneto, che non ha retto alla tempesta.

Decisamente incoraggiante infine lo striscione che ha accolto i tifosi del Gallipoli in quel di Ostuni (Brindisi) per la partita di campionato di ieri: “Gallipoli Rialzati!”.

 

 

 

 

Pubblicità