Ugento, piccoli creativi fra arte e natura nei laboratori del Cea Posidonia all’asilo “San Vincenzo”

3759
Foto di gruppo con i bambini del laboratorio

Ugento – Tradizioni, territorio e creatività sono al centro del percorso “Arte e natura”, che per tutto il mese di luglio coinvolgerà i bambini dell’asilo “San Vincenzo” di Ugento in laboratori ludico-didattici sulla manipolazione dell’argilla, la semina e il mondo delle api.

Mino Pierri

I laboratori, già partiti con i primi appuntamenti, sono organizzati dal Centro di educazione ambientale Cea Posidonia, con sede a Ugento e presieduto da Mino Pierri. A condurre gli incontri ci sono la ceramista di Copertino Marigrazia Strafella e l’apicoltrice di Racale Daniela Margarito, che collaborano da tempo con il Cea.

Il gruppo dei piccolissimi

L’asilo riparte dopo il Covid

Si tratta di un’esperienza nuova, in questo periodo insolito e difficile segnato dalla ripresa post emergenza Coronavirus – commenta la presidente dell’asilo ‘San Vincenzo’ Marisabel Margarito –. Le norme per il distanziamento sociale ci impongono di lavorare con un gruppo ristretto di bambini, quest’anno ne abbiamo appena 30, rispetto ai circa 80 che eravamo abituati a ospitare negli anni precedenti”.

Lavorare con piccoli gruppi ha i suoi pro e i suoi contro – continua la presidente dell’asilo –. Da un lato è più facile seguire i bambini nelle attività, dall’altro si riducono la sana competizione e il confronto che si possono sperimentare in gruppo”.

Creta e colori

Inseriti nel più ampio campus estivo dal titolo “Fantasticando con la natura” organizzato dall’asilo “San Vincenzo”, i laboratori del Cea Posidonia coinvolgono due gruppi di bambini, rispettivamente di età compresa fra i 2 e i 3 anni, e fra i 4 e gli 8, con una piccolissima partecipante di appena 8 mesi. Quattro gli incontri settimanali previsti, due per ciascun laboratorio.

Nel percorso “Arte e fantasia” condotto da Marigrazia Strafella in collaborazione con la sorella Roberta, i bambini sperimenteranno la manipolazione dell’argilla creando un vaso in creta o (per i più piccoli) delle piastrelle con l’impronta delle proprie mani, che decoreranno con tempere naturali all’acqua. Al termine del laboratorio è anche prevista la creazione di un’installazione in creta che resterà nel giardino dell’asilo e la stesura di filastrocche a tema.

La terra e le api

“Conosciamo la natura e coltiviamo insieme” è invece il titolo del laboratorio condotto dall’apicoltrice Daniela Margarito, che mira a far sviluppare ai bambini una coscienza orientata all’ecosostenibilità, insegnando come ogni nostro gesto quotidiano è importante per la custodia dell’ambiente.

I primi incontri del laboratorio sono stati incentrati sulla semina, facendo leva sull’importanza di distinguere fra i diversi tipi di terra e di acqua per coltivare. I piccoli, poi, pianteranno una piantina – da portare a casa – all’interno dei vasetti in creta realizzati durante il laboratorio con Marigrazia Strafella.

Insieme a Daniela Margarito si esplorerà inoltre il mondo delle api, scoprendo quanto questi insetti sono fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema. I bambini verranno guidati nella creazione di un “giardino delle api” fatto di fiori di carta dipinti con tempere naturali a base di frutta e verdura, osserveranno gli insetti dal vivo (ma in tutta sicurezza) e assaggeranno il miele.