Ugento, oltre la crisi Covid con creatività: agenzia viaggi si trasforma in villaggio di Babbo Natale

4925
Rosa Munitello (a sinistra) con la mamma Maria Teresa e la collaboratrice Sarah

Ugento – Se il Covid blocca treni e aerei, chiude i confini e spegne la voglia (oltre alla possibilità) di viaggiare, c’è chi non si perde d’animo e per viaggiare trova nuove strade, decisamente creative: è quel che succede a Ugento, dove lo staff dell’agenzia viaggi Lux Services anziché chiudere bottega sotto le stoccate inferte dagli ultimi Dpcm ha deciso di reinventarsi. In che modo? Semplice, trasformandosi in un “villaggio di Babbo Natale”.

La sede di via Messapica 121 (l’altra è in via Messapica 14, nei pressi di piazza San Nicola) diventa così una stazione verso il Polo Nord, un mondo magico pieno di regali. Soprattutto per i bambini, che qui trovano un angolo loro dedicato, dove poter scrivere e imbucare una letterina a Babbo Natale.

Un temporary shop per regalare la magia del Natale

Quest’anno niente viaggi per visitare i mercatini di Natale, allora abbiamo pensato che i mercatini potevamo portarli qui, a Ugento” spiega Rosa Munitello, titolare di Lux Services insieme alla madre Maria Teresa Cucci. Ed ecco l’idea: riconvertire l’agenzia viaggi in un temporary shop di articoli natalizi, pieno di idee regalo.

Ci siamo ispirate a un’altra agenzia viaggi che, in provincia di Roma, ha realizzato prima di noi quest’iniziativa – prosegue Rosa. – Ci piaceva il fatto di regalare ai bambini e non solo a loro un po’ della magia del Natale, anche in un anno difficile come questo”.

Il temporary shop natalizio della nostra agenzia vuol essere anche una vetrina per le eccellenze del territorio: alcuni artigiani e artisti del posto hanno già aderito esponendo le loro creazioni, e siamo aperti alle proposte di altri che volessero farsi avanti”. L’allestimento del locale in questa nuova veste è stato realizzato da Luciano Basile e dalla sua agenzia di comunicazione Beepost, di Ugento.

Angolo letterina e doni per i piccoli

Un bimbo alle prese con la letterina a Babbo Natale

Per i bambini l’angolo della letterina a Babbo Natale è completamente gratuito: per venire in agenzia e scrivere la propria letterina non si paga nulla, anzi, si riceve anche un regalino (dolciumi, caramelle, articoli di cancelleria o calzini a tema) offerto da alcune attività commerciali di Ugento che hanno sposato l’iniziativa.

Rosa, sua madre Maria Teresa Cucci e la collaboratrice Sarah Corvaglia aprono le porte della loro agenzia con l’entusiasmo di chi non si arrende alle difficoltà e non è abituato a piangersi addosso. “Siamo aperti tutti i giorni –raccontano – non abbiamo mai chiuso e non vogliamo chiudere, anche se il nostro settore è fermo”.

Un sorriso, il loro, pieno della forza di andare avanti. Con tanta voglia di non fermarsi e di guardare sempre avanti, anche nella crisi. “Il periodo è difficile, potremmo dire drammatico, ma noi abbiamo tanti nuovi progetti in cantiere” spiega Rosa. E la signora Maria Teresa, che in questo settore lavora da vent’anni, ne è certa: “Sono passate le guerre, passerà anche questa”.