Ugento: nasce la squadra femminile di Mamanet, sotto l’ala dei “Falchi”

2656
Alcune giocatrici della squadra

Ugento – Anche Ugento ha la sua squadra di Mamanet, lo sport dedicato a donne over 30 nato in Israele 10 anni fa e sempre più diffuso in tutto il mondo. La squadra nasce sotto l’ala della Falchi Ugento Beach di Ugento, società di pallavolo presieduta da Maurizio Amante.

Le iscrizioni, partite da poco e ancora aperte, hanno già raccolto circa una ventina di adesioni. A guidare la squadra è l’allenatrice e tecnico federale Giuseppina De Nigris. Gli allenamenti si svolgono a Casarano, presso la palestra della scuola primaria in via IV novembre (lunedì e mercoledì dalle 19 alle 20,30; sabato dalle 15,30 alle 17). Info al numero 393.8350415.

Uno sport che unisce

La Mamanet Falchi Beach – questo il nome della squadra – è affiliata all’Aics (Associazione italiana cultura e sport). L’idea di fondarla parte proprio dall’allenatrice De Nigris (di Casarano), che racconta: “Ho 53 anni e sono un’insegnante di matematica con la passione del volley da quando ne avevo 15. Con l’andare dell’età la pallavolo è diventata troppo faticosa, così ho ripiegato su uno sport ‘meno impegnativo’ e ho scoperto il Mamanet, di cui ho disputato anche le olimpiadi amatoriali”.

A settembre ho proposto l’idea della squadra di Mamanet al presidente dei Falchi Amante: un grande grazie a lui, che ha creduto quasi a scatola chiusa nel progetto e ora ne è molto contento. Sono fiduciosa che il movimento del Mamanet crescerà, perché è uno sport che crea aggregazione sociale”.

Inventato da Ofra Abramovich in Israele, il Mamanet si ispira al cachibol ed è un misto di pallavolo, palla rilanciata e palla a mano. A giocare sono donne dai 30 anni in su, che attraverso lo sport trovano un’occasione di riscatto e si riappropriano del loro tempo libero. “Il Mamanet – prosegue De Nigris – è un momento di festa per tutta la famiglia: nelle partite, infatti, vengono spesso coinvolti anche mariti e figli delle giocatrici.

Campionati nazionali a maggio

Ad oggi la Mamanet Falchi Beach è composta da giocatrici provenienti da Ugento, Casarano, Melissano e Ruffano. Ampia la fascia d’età, che dai 30 in su comprende anche signore over 50 e una 68enne.

A unire è l’idea di fare sport stando insieme e divertendosi”, conclude De Nigris. Ma non manca neppure la componente agonismo: la Mamanet Falchi Beach giocherà i campionati nazionali in programma in Emilia Romagna dall’1 al 3 maggio, e poi tornei regionali e in cantiere anche le olimpiadi dell’anno prossimo.