Ugento, i bacini di località Fontanelle invasi dalle alghe: rischio moria dei pesci

1344

Ugento – I canali di bonifica in località Fontanelle invasi dalle alghe verdi, con conseguente elevato rischio di moria dei pesci: a denunciarlo con una lettera indirizzata alla Regione e al Consorzio di bonifica “Ugento Li Foggi” è Angelo Minenna, del movimento cittadino “Ugento nel cuore”.

UN FENOMENO CHE RIDUCE L’OSSIGENO DELLE ACQUE

Angelo Minenna
Angelo Minenna

“In località Fontanelle – scrive Minenna – il canale collettore e collegante i bacini di Rottacapozza Nord e Rottacapozza Sud è interamente interessato dal fenomeno dell’eutrofizzazione delle acque dovuto alla crescita macroscopica di alga verde, provocata a sua volta all’immissione nelle acque degli stessi bacini di agenti nutrienti estranei, che ne alterano l’equilibrio e l’ecostistema”.

La crescita dell’alga, prosegue Minenna, “consuma l’ossigeno dell’acqua, provocando la moria di molte specie ittiche e l’allontanamento conseguente di molta fauna e avifauna”.

Pubblicità

RICHIESTA DI MONITORAGGIO

Dal 2003, si precisa nella nota, sono state infatti già 3 le morie di pesci documentate negli stessi bacini per anossia (cioè scarsità di ossigeno) delle acque. “Il fenomeno – conclude Minenna – lascia presagire scenari poco rassicuranti per l’ambiente complessivo dei bacini stessi e del Parco naturale, oltre che di tutta la costa ugentina, dato che tali bacini e canali sono collegati direttamente al mare, con tre diverse foci”. Da qui la richiesta di interventi risolutivi del problema e di un monitoraggio ambientale che ne chiarisca le cause.

 

 

Pubblicità