La famiglia Labbate
La famiglia Labbate

Ugento – Di fronte alla crisi dell’olivicoltura salentina colpita dalla Xylella, c’è chi non si arrende e rilancia con nuovi progetti: è il caso della storica ditta olearia Labbate, che inaugura la nuova azienda agricola “Vita” presso la Tenuta Campolisio (sulla provinciale Presicce-Lido Marini).

La cerimonia di inaugurazione è fissata per la mattinata di sabato 25 maggio, alle ore 10. Per l’occasione, sarà presente anche il vescovo della diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca monsignor Vito Angiuli.

Tradizione di famiglia. Nata nel 1902, l’azienda Labbate olio (con sede a Ugento in via Taurisano) è oggi guidata da Ettore Labbate e dai figli Marco, Andrea, Dionisio e Antonio, che insieme a lui portano avanti la tradizione di famiglia. Alla produzione di olio extravergine, nel tempo si è abbinata una vasta gamma di prodotti tipici.

Pubblicità

Sfida alla Xylella per scommettere sul futuro: questo il massaggio degli organizzatori con la decisione di inaugurare la nuova Tenuta. “Avendo sempre creduto nella terra e nel lavoro dei campi e volendo ancora investire in agricoltura – si legge in una nota – si vuole ripristinare le potenzialità produttive dei terreni attraverso la coltivazione di nuove cultivar e la riconversione agricola. Questa sfida si inserisce a buon diritto tra ‘le buone pratiche’ da esportare, per fare in modo che i produttori agricoli, e in particolar modo i giovani agricoltori, riacquistino fiducia, differenziando e producendo qualità per un futuro più prospero”.

Vogliamo lanciare un messaggio controcorrente, rispetto al contesto che ci circonda – proseguono gli organizzatori. – È arrivato il momento di reagire con idee e azioni concrete che solo partendo da noi produttori possono far ripartire l’economia rurale di questo territorio”.

Pubblicità

Commenta la notizia!