“Tu6scuola!”, progetto prototipo di istruzione e inclusione per le fasce più svantaggiate. Seminario del “Giannelli”

834
Cosimo Preite dirigente scolastico del Giannelli

Parabita – Pur nel difficile momento di emergenza sanitaria, procede speditamente l’ampliamento dell’offerta formativa a cura dell’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Enrico Giannelli” di Parabita. Giovedì 14 gennaio dalle ore 16 alle 18, a coinvolgere studenti, docenti ed esperti sul tema delle “emergenze educative” sarà il convegno di studi “Tu6scuola! – strategie e proposte per un piano di interazione sociale”.

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma Teams ed è organizzato dal liceo parabitano (quest’ultimo scuola-capofila insieme ad una siciliana) di una rete di Istituti scolastici appartenenti al Meridione d’Italia e di un partenariato costituito da associazioni ed enti collegati alla medesima progettualità. Particolare attenzione si porrà all’emergenza educativa e ai sostegni alle famiglie svantaggiate.

Istituzioni ed esperti

Ad illustrare le migliori pratiche saranno rappresentanti del mondo politico-istituzionale, docenti universitari ed  esperti in ambito psicoterapeutico. Dopo il saluto di benvenuto del dirigente scolastico Cosimo Preite, il programma prevede quelli istuzionali di Vincenzo Melilli (dirigente Uffico VI Usp Lecce); Giannelli (dirigente scolastico Ambito 20); Stefano Minerva (Presidente della Provincia di Lecce e Sindaco di Gallipoli) e Sebastiano Leo (assessore regionale all’Istruzione).

Piuttosto ricca sarà pure la scaletta degli altri interventi: Carmelo Calamia (dirigente Servizio politico comunitarie della Provincia di Lecce); Annalisa Bellino (dirigente Servizio sistema dell’Istruzione e del diritto allo studio della Regione Puglia);  Demetrio Ria (Pedagogia sperimentale – Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo dell’Università del Salento); Maria Rita Parsi (docente, psicopedagogista e psicoterapeuta, componente dell’Osservatorio per l’infanzia e l’adolescenza e presidente della fondazione “Movimento bambino” Onlus) e Stefania Pinnelli (Didattica e Pedagogia speciale Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’uomo dell’Università del Salento).

Obiettivo: un progetto prototipo di inclusione

Tirerà le somme Anna Cammalleri (dirigente dell’Ufficio scolastico regionale della Puglia). Gli interessati, potranno richiedere una preiscrizione entro il prossimo 12 gennaio, attraverso un apposito link telematico che è stato messo a disposizione dalla scuola.

“L’obiettivo di fondo è un progetto prototipo di sviluppo sociale con la scuola al centro di un contesto particolarissimo e trait d’union tra realtà scolastica e sociale – afferma il dirigente Preite – al fine di migliorare le condizioni dei ragazzi che si trovano in condizioni di difficoltà, agendo con una rete formata da famiglie, ragazzi, territorio e istituzioni scolastiche”.