Alezio – Truffa un anziano, facendogli credere che un suo caro amico ha bisogno di soldi, ma alla fine viene scoperto e denunciato dai carabinieri. L’episodio, alquanto ben congegnato, è accaduto ad Alezio lo scorso 29 novembre quando il 41enne napoletano P.B., già noto alle forze dell’ordine, ha avvicinato un anziano del posto presentandosi come il figlio di un suo carissimo amico, nonché a suo tempo collega di lavoro, abbisognevole di soldi perchè ricoverato in un ospedale di Milano. Appresa la notizia, l’uomo di Alezio ha immediatamente messo mano al portafoglio consegnando al truffatore una banconota da 50 euro per poi farsi seguire a casa per dargli altri 150 euro.

L’anziano ha preso atto di essere stato truffato dopo un paio d’ore in seguito ad alcune telefonate fatte proprio per sincerarsi dello stato di salute dell’ex collega. Da ciò la denuncia dell’accaduto ai carabinieri della locale Stazione i quali, guidati dal maresciallo maggiore Paolo Novello, hanno passato in rassegna le tante videocamere di sorveglianza sparse lungo il tratto di strada percorso dai due individuando facilmente la targa del truffatore e quindi la sua identità. Il napoletano è stato deferito a piede libero dinanzi alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Lecce per il reato di truffa.

Pubblicità

Commenta la notizia!