Tricase, Fabrizio Saccomanno racconta a teatro il Gramsci privato

508
Fabrizio Saccomanno

Tricase – Vita privata di un grande personaggio del Novecento al centro dello spettacolo teatrale “Gramsci Antonio detto Nino”: a portarlo in scena venerdì 8 febbraio (ore 21) all’auditorium “Donato Valli” del liceo “Comi” sarà l’attore Fabrizio Saccomanno (di Tuglie), che dello spettacolo è anche autore insieme a Francesco Niccolini.

Le lettere di Gramsci ai figli sono il punto di partenza di questo lavoro teatrale, da cui emerge la dolorosa vicenda umana del protagonista: la solitudine e la prigionia, la sofferenza fisica e psichica di un Gramsci personaggio scomodo, che il fascismo cerca di annientare. Sullo sfondo anche la scena politica dell’epoca, dai difficili rapporti con il Partito comunista e l’Internazionale socialista, alle incomprensioni con Togliatti e Stalin, fino all’incombere dell’ombra di Mussolini.

Lo spettacolo rientra nella rassegna “Punto al Capo_che spettacolo di pubblico!”, giunta alla sua quinta edizione e organizzata dalla compagnia teatrale tricasina “Alibi artisti liberi indipendenti”, con il sostegno dei Comuni di di Tricase, AndranoCorsano.

Pubblicità

Biglietti: intero 7 euro; per studenti e under 18 ridotto 5 euro. Info e prenotazioni al numero 329.1271425, sul sito www.alibiteatro.it, via mail a info@alibiteatro.it fb o sulla pagina Facebook della rassegna.

 

Pubblicità