Tricase, 26 positivi e 153 isolati o in quarantena. Parabita avvia i tamponi a parco Angelica. Alessano, non più Covid free, chiede l’impegno di tutti

7698

Gallipoli – Si susseguono a ritmo sempre più capillare le prese di posizione, gli aggiornamenti, le informazioni ufficiali, gli appelli alla responsabilità circa l’andamento dell’epidemia da Covid. Tramite reti sociali e giornali gli amministratori comunali cercano i canali per parlare con le loro comunità, per sollecitare soprattutto ad una partecipazione attiva e consapevole alla fase che si sta vivendo nel Salento, fino a poco fa terra tutto sommato fortunata rispetto al resto della Puglia.

Integrando i dati diffusi appena ieri nel primo pomeriggio, il Sindaco di Parabita Stefano Prete informa che i concittadini positivi sono cinque; l’Asl di Lecce si era fermata a quattro; due settimana fa si era ad un solo caso. “I casi di positività al Covid-19 sono 5. Fortunatamente, sono tutti negativi gli esiti dei tamponi effettuati alle persone con le quali gli stessi hanno avuto contatti stretti”, afferma Prete.

Parabita, spesa a domicilio

Poi parte subito una sollecitazione: “Invitiamo tutti a non divulgare notizie infondate ed irresponsabili circa il numero dei contagi a Parabita. Tutte le informazioni saranno ufficialmente fornite dall’Asl e dal nostro Comune”. L’Ente locale fornisce poi alcune notizie di servizio. Da lunedì 9 novembre la scuola primaria e secondaria tornerà a svolgere la didattica in presenza. Sempre da lunedì 9 ripartirà il servizio, effettuato dalle Protezioni civili, di spesa a domicilio per le persone poste in isolamento domiciliare e per i cittadini ultrasessantacinquenni che non possono provvedere per il tramite di propri familiari. Il numero da chiamare è 0833 593109.

“Il Comune di Parabita, al fine di prevenire ogni forma di contagio nel centro abitato, ha invitato un laboratorio di analisi del territorio ad effettuare i tamponi presso Parco Angelica, attivando il più sicuro servizio all’utenza direttamente nell’autovettura (cosiddetto Drive-In). Sollecitiamo – conclude il Sindaco – la collaborazione di tutti e il massimo senso di responsabilità”.

Il primo caso ad Alessano

Alessano ha dovuto incassare la perdita di Comune Covid free (ora è rimasto solo il paese di Palmariggi). Ma non è su questo che si sofferma il Sindaco Francesca Torsello. “Abbiamo notizia di un nostro concittadino risultato positivo al Covid 19: mi hanno contattata i suoi familiari – racconta il Sindaco – che ringrazio per la correttezza e la responsabilità con cui stanno vivendo la situazione; a loro ho espresso la vicinanza mia e della città e gli auguri per una pronta guarigione”.

“Continuiamo a rispettare le disposizioni emanate dalle istituzioni per scongiurare il rischio del contagio, riduciamo allo stretto indispensabile le uscite e i contatti. Allo stesso tempo – conclude torsello – voglio manifestare la mia vicinanza a tutti gli operatori commerciali e i lavoratori chiamati ad affrontare pesanti sacrifici in nome della salute e della sicurezza collettive: continueremo a starvi accanto e a sostenervi. Restiamo uniti. Vi abbraccio”.

I numeri di Tricase

Non usa giri di parole sul delicato argomento il neoeletto Sindaco di Tricase, Antonio De Donno, anche se la notizia che rilancia è di quelle pesanti: “Sono 26 i cittadini risultati positivi al Coronavirus a Tricase. Dai dati che ci sono giunti dalla Asl, tramite la Prefettura, è possibile evidenziare che un cittadino risulta fuori sede e tutti sono risultati positivi dalla data del 27 ottobre in poi”.

Dal Comune si informano i cittadini che i casi positivi sono suddivisi per età: uno sotto i 10 anni; nove nella fascia 10-18 anni; sette nella fascia 30-50 anni, di cui uno residente fuori regione; otto nella fascia 50-60 anni; uno ha più di 70 anni, tutti dati che confermano che l’età media colpita dal Cvid si è andata abbassando già da alcune settimane. Tra i contagiati ci sono tre gruppi familiari conviventi: un gruppo composto da tre  persone e due gruppi composti da due

153 i residenti coinvolti in prima persona

Il bollettino preparato dal Comune tricasino aggiunge altri particolari. I negativi in isolamento fiduciario sono attualmente 91; sono 37 i tamponi ancora da effettuare in isolamento fiduciario. Per isolamento fiduciario o per quarantena,  ci sono 153 residenti a Tricase.

“In questi giorni saranno potenziate le attività di controllo del territorio per il rispetto delle norme di contenimento dei contagi da Covid-19. Invito tutti e soprattutto i più giovani – insiste De Donno – a seguire con scrupolo, rigore e responsabilità le norme: indossare sempre la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza, igienizzare spesso le mani ed evitare assembramenti. La responsabilità di tutta la Comunità è nelle nostre mani”.

Infine il Sindaco pubblica il suo numero personale “per qualsiasi esigenza e vi prego di utilizzarlo per emergenze non altrimenti risolvibili. Mi impegno a rispondere a tutti come ho cercato di fare fino ad ora”. Il numero di Antonio De Donno 348 6500368.