Tremila tamponi e un solo contagiato (di Foggia): il Coronavirus allenta la presa lasciando sul terreno anche un morto

526

Gallipoli – Quasi tremila tamponi effettuati nelle 24 ore ed un solo contagiato emerso nel Foggiano. Vi è anche oggi un decesso che si va ad aggiungere ai 526 registrati finora in Puglia di cui poco più di sessanta nel Leccese.

Il bollettino regionale e della Protezione civile nazionale raccontano che negli ospedali Covid 19 sono rimasti 76 malati, dopo le dimissioni di 18 di oggi. Bei numeri anche per gli isolati in casa scesi a 532, dopo l’esodo di un gruppo di 68 persone. Ai guariti si aggiungono 84 ex infetti per un totale di 3.373. In Terapia intensiva entra un malato in condizioni critiche ed ora sono cinque.

Riprendono i collegamenti aerei da Brindisi

Ci si avvia così, con questa tendenza che si va sempre più consolidando, ad una settimana, la prossima, che tra collegamenti aerei da e per Brindisi e ritorni alla “normalità” di altri settori (dal divertimento alla cura del verde) segnala altri elementi di superamento della grave crisi epidemica.

Con problemi ancora da risolvere. Vi è tutta la diagnostica generale messa da parte e rinviata (tranne casi urgenti) per concentrare le forze cliniche sui colpiti dal Cornavirus. Si parla di circa 700mila esami e diagnosi in attesa di effettuate, magari allungando i tempi di funzionamento di ambulatori e studi medici.

“la Fontanella”, 120 senza lavoro

Vi è anche la vertenza dei dipendenti della Casa per anziani “la Fontanella” di Soleto, chiusa dalla Regione dopo i gravi fatti su cui sta indagando la magistratura. Si contano ben 23 morti collegati alla crisi in cui era piombata la residenza socioassistenziale soletana. Adesso vi è il problema lavoro da risolvere.

Sono interessati in 120 che ora cercano il lavoro perduto, praticamente tutto il personale che ha prestato la propria opera per spegnare il focolaio di contagi. Il 16 prossimo ci sarà uj incontro in Prefettura a Lecce per esaminare la situazione.