Nardò – Il Nardò calcio si è ormai lasciato alle spalle il periodo negativo. La terza vittoria consecutiva maturata contro il Sorrento, che ha dato continuità a quelle ottenute contro Francavilla in Sinni e Pomigliano, ha catapultato i granata nelle zone nobili della classifica del girone H di Serie D.

Ieri, nel turno infrasettimanale, decisive le marcature di Cordella e Kyeremateng (su calcio di rigore) per il 2-0 finale. “Non so se abbiamo trovato la quadra – ha dichiarato il tecnico granata Roberto Taurino – ma alleno un gruppo di ragazzi dal cuore infinito, non finirò mai di ringraziarli. Tuttavia, rammento che non bisogna sedersi sugli allori, possiamo ancora crescere. Vero è che non si può essere perfetti, ma proveremo a migliorare ancora ripartendo dallo spirito di squadra che sin qui ci ha contraddistinto”.

Ora il Toro, alla vigilia dei due derby pugliesi contro Bitonto e Taranto (che rispettivamente hanno un punto in meno e uno in più di Bertacchi e compagni), occupa il quarto posto in classifica con 17 punti all’attivo collezionati nelle prime dieci giornate. “Domenica contro la compagine barese sarà un’altra battaglia – afferma Taurino – non avremo tanto tempo per godere del successo ottenuto contro il Sorrento. Affronteremo un avversario attrezzato su di un campo ostico, ma è questo il momento di compiere qualche sacrificio in più anche nella vita privata. Dobbiamo dimostrare di essere professionisti a 360°: sarà fondamentale il recupero fuori dal campo, l’alimentazione e la cura della condizione fisica”.

Pubblicità

Intanto lo staff sanitario del Nardò spera nel recupero del centrocampista Tiziano Prinari, più lunghi i tempi per rivedere in campo l’attaccante argentino Hernan Molinari e l’esterno Donato De Pascalis.

Pubblicità

Commenta la notizia!